Sangiovannese, mister Iacobelli pessimista: “Non finiremo la stagione”

20.10.2020 11:30 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Sangiovannese, mister Iacobelli pessimista: “Non finiremo la stagione”

Contro ordine alla Sangio ieri pomeriggio. Doveva essere il giorno del ritorno sul campo dopo lo stop dovuto alla positività di un giocatore della Juniores, un’ulteriore comunicazione dell’Asl arrivata in tarda mattinata ha di fatto stoppato la ripresa e, così, tutto è stato rimandato a queste ore anche se non è dato sapere quando, in effetti, si potrà cominciare nuovamente ad allenarsi. Problemi su problemi, quindi, non solo per i nostri ragazzi ma anche per tante altre formazioni di Serie D alle prese con i medesimi grattacapi.
 

Ed è per questo che Agostino Iacobelli, in esclusiva per la testata forzasangio.it, non pensa troppo positivo in chiave futura: “È un problema bello e buono, purtroppo c’era per certi versi da aspettarselo ma io mi metto nei panni della società che, pur rispettando quello che c’è da rispettare, è comunque incappata in questo problema che ha colpito peraltro anche altre squadre di tutta Italia. Come la penso? Se volete proprio che ve lo dica secondo me non concluderemo la stagione, tante e troppe cose da dover rispettare soprattutto con questi tamponi che costano un salasso per tutti. E poi, almeno al momento, è un campionato falsato; prendi l’esempio dello Scandicci, ha giocato due partite su quattro e chissà quando potrà recuperare le altre. Sicuramente, rispetto ad altre, arriverà per forza col fiato corto e queste sono cose che alla lunga, sempre secondo il mio modesto parere, metteranno con le spalle al muro i dirigenti federali che saranno, a quel punto, costretti a prendere una decisione”.
 

La Domenica di sosta forzata non l’ha comunque allontanato dal rettangolo verde: “Sono andato a vedere Tiferno-Sinalunghese, ancora una volta ho potuto constatare come, almeno in questa fase iniziale, ci sia un grande equilibrio visto che tra i due organici, a livello qualitativo, ci sono delle differenze ma i padroni di casa hanno raggiunto il pareggio solo nei minuti finali. Sarà un campionato molto combattuto, eccezion fatta per quattro-cinque formazioni tra le quali metto ancora il Gavorrano, il resto se la giocano alla pari. E noi saremo senz’altro lì col coltello tra i denti, speriamo fin da Domenica prossima ad Ostia anche se per il momento non vedo grosse certezze all’orizzonte”.