Siena, Guidone: «Il ds Grammatica mi chiamava da due settimane...»

20.10.2020 17:15 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Fonte: sienaclubfedelissimi
Siena, Guidone: «Il ds Grammatica mi chiamava da due settimane...»

“Anche questa settimana abbiamo dovuto fermarci, è già la seconda volta che capita. Prendiamo quello che c’è di positivo, ovvero recuperare qualche giocatore. Anche se dispiace sempre non giocare la domenica”. Marco Guidone, attaccante e capitano del Siena, è intervenuto a Canale 3. Queste le sue dichiarazioni:

Risultati - “La Serie D è così, puoi vincere e perdere con tutte. È un campionato apertissimo, ci sono stante squadre agguerrite e sarà dura con tutte. Anche domenica sarà una gara tosta, non facciamoci ingannare dai risultati dell’avversario. Affrontiamo il Grassina con massima determinazione, perché non si può più sbagliare. Sperano che aprano parzialmente lo stadio ai tifosi, ne abbiamo bisogno”.

Forma della squadra - “Il 100% deve ancora arrivare, è normale. Sono soltanto tre settimane che ci alleniamo tutti insieme, al completo. Non abbiamo mai fatto amichevoli, presentandoci dopo due settimane alla prima di campionato, qualcosa da migliorare c’è senz’altro. Ma stiamo migliorando e dopo la sconfitta col Tiferno abbiamo risposto alla grande su un campo difficile”.

Differenze – “Non l’ho notata questa grande differenza tra C e D. Devi calarti a livello mentale, essere pronto a giocare in un campionato con meno qualità ma più agonismo. Per adesso sono contento. Manca il gol, ma sono soddisfatto perché è importante riuscire a trovare il minutaggio ed essere a servizio della squadra. Da me è normale aspettarsi i gol, spero arrivino presto”. 

Siena bis - “Grammatica mi chiamava da due settimane e inizialmente ero titubante, forse scottato da quello che era successo. Però, conoscendo il direttore e a seguito anche il progetto, non ho esitato. Sono stato benissimo l’anno scorso e mi sono rimesso in gioco. È una sfida anche con me stesso, a 34 anni mi sento ancora bene e mi piacerebbe fare cose importanti a Siena”. 

Cesarini - “Lo sento sempre, lo sconosco da tanti anni. Essendo un po’ più giovane di me ci sta la sua scelta di rimanere in Serie C. Non ne abbiamo parlato del Siena, quando ho firmato lui aveva già scelto la Pistoiese. Però, un domani, non si sa mai…”. 

Mahmudov – “Ci fa piacere, ho sentito dire che è un ottimo giocatore e con le sue caratteristiche diverse andrà a completare il reparto d’attacco”.