UFFICIALE: Sorrento, riconfermato in attacco Gargiulo

12.07.2020 19:47 di Nicolas Lopez   Vedi letture
UFFICIALE: Sorrento, riconfermato in attacco Gargiulo

Un altro tassello fondamentale per il Sorrento del presidente Cappiello e del diretore sportivo Amodio. È ufficiale la riconferma dell'attaccante, classe 1994, Alfonso Gargiulo, autentica bandiera rossonera.

Un figlio della penisola sorrentina, già capitano delle ultime tre stagioni, ci racconta le prime sensazioni in vista dell’inizio della stagione 2020-21: “Restare qui dopo una grande stagione, per me è un'emozione ancora più forte. Ho parlato con il ds Amodio e tutti e due avevamo le stesse intenzioni, vale a dire lavorare ancora insieme. La trattativa è stata velocissima e siamo rimasti entrambi contenti”.

«Il Sorrento sarà sempre una squadra giovane e ambiziosa. Non sarà semplice riconfermare l'intera rosa della passata, stagione, qualcuno ha già deciso di fare altre scelte. Siamo pronti e determinati ad accogliere volti nuovi nel gruppo che dovrà essere sempre la nostra forza. Sorrento mi ha dato tanto e spero di giocare, con questa maglia, di nuovo in categorie superiori. Questa piazza lo meriterebbe, lo dice la storia. Sono motivatissimo e non vedo l'ora di indossare la fascia di capitano della squadra della nostra terra per il quarto anno consecutivo, una cosa che mi rende molto orgoglioso. Non giochiamo da marzo e sicuramente sarà una ripresa molto dura dopo tanti mesi di inattività ma comunque, molti di noi, ci teniamo constantemente in allenamento dal punto di vista fisico. In settimana avremo modo di incontrare il nuovo tecnico e il suo staff così iniziamo a lavorare ad un percorso in vista della preparazione precampionato. Voglio migliorare i risultati della passata stagione sia personalmente che con la squadra. Speriamo di riuscire a fare un ottimo campionato, puntando a raggiungere la salvezza il prima possibile. Non mancherà mai l’impegno, al massimo delle nostre potenzialità. Un dovere morale per una società gloriosa e che continuerà a fare grandi sacrifici nonostante il periodo storico molto particolare. Io risiedo in penisola e vivo tutti i giorni le difficoltà di molti miei concittadini che si sono ritrovati in una situazione critica dal punto di vista lavorativo. Col Sorrento proveremo ad essere un barlume di speranza positivo, in attesa di tempi migliori. Ci auguriamo tutti di riprendere con le porte aperte perchè ho una voglia matta di ritornare ad esultare sotto la curva con la nostra tifoseria».