Modena, mister Tesser: «Questa è una squadra forte, ma dobbiamo giocare per il piacere di farlo»

15.10.2021 20:45 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Modena, mister Tesser: «Questa è una squadra forte, ma dobbiamo giocare per il piacere di farlo»

Queste le parole del tecnico del Modena, Attilio Tesser, alla vigilia del match casalingo con la Viterbese, ultima in classifica

"Dobbiamo ripartire bene con fiducia, cercando di lasciare fuori le tensioni: non sarà facile e sarà il problema principale. Non c’è quella serenità d’animo, c’è tensione e bisogna gestirla bene. La Viterbese è ultima ma era considerata una delle outsider. Ho qualche dubbi da verificare. Marotta non è al meglio e oggi ha fatto a parte. Rientra Minesso e non so se potrà partire dall’inizio, ma sta bene. C’è Giovannini che sta bene - riporta modenasportiva.it - ma là davanti c’è già Bonfanti come giovane. In difesa rientra Silvestri e devo decidere chi giocherà sugli esterni. Il centrocampo? In campo è sempre andata una squadra molta esperta, e abbiamo fatto fatica contro una formazione più intraprendente di noi. Dobbiamo giocare con le teste libere, adesso siamo un po’ bloccati. Non teniamo le distanze giuste tra i reparti, ci allunghiamo troppo. Siamo sempre a metà strada e non va bene. All’inizio c’era la scusante della condizione fisica, adesso ce l’hanno tutti. Non è vero che corriamo poco, corriamo male. La tensione? C’è e la sentiamo, io ho cercato di dare fiducia e tranquillità ai giocatori. Questa è una squadra forte, ma dobbiamo giocare per il piacere di farlo, senza tensione, anche se non sarà facile tenerla fuori. Pensavo che quattro vittorie su cinque ci avessero dato entusiasmo, ma così non è stato. Spero che domani i ragazzi vadano in campo sereni, anche se non è facile cambiare da un giorno all’altro. La difesa? Abbiamo subito 8 gol, di cui 3 su rigore di cui 2 forse non c’erano. Alcuni arrivano da errori individuali. E’ tutto migliorabile e dobbiamo avere più concentrazione. Se vado a guardare non siamo andati a prendere gol su situazioni di gioco particolari, però qualche gol in meno sarebbe auspicabile. Tremolada? Dopo una prima fase spero sia un problema di rigetto. Deve giocare in modo spensierato, deve volere il pallone tra i piedi per inventare. Adesso non gli riesce e abbassa la testa, invece lui deve giocare a testa alta. Più di tutti da lui mi aspetto che giochi col sorriso. Duca? Non ci sarà, e neanche Maggioni che è stato operato ai denti. Duca non viene in panchina, che spero di averlo a disposizione per Pescara. Rabiu? Sta bene, è guarito al 100%. Ha trovato poco spazio, ma abbiamo fatto solo 8 partite in campionato. Se mi serve una partita più da interdizione allora sarà il suo momento. La coppia Bonfanti e Giovannini? Ci può stare, sono una coppia giovane ma non giovanissima”.