Campionati calcio Femminile, i club non vogliono la LND. Fabbricini: "Chiederemo un incontro con Sibilia. Sciopero? Vogliamo la stessa cosa..."

10.08.2018 19:00 di Massimo Poerio  articolo letto 373 volte
Campionati calcio Femminile, i club non vogliono la LND. Fabbricini: "Chiederemo un incontro con Sibilia. Sciopero? Vogliamo la stessa cosa..."

L'organizzazione dei campionati di calcio femminile è il pomo della discordia. La Figc aveva tolto con una delibera alla Lega Nazionale Dilettanti il calcio femminile, la stessa si è adirata riuscendo ad ottenere l'annullamento della delibera da parte del Tribunale Federale Nazionale.

Ora però le cose potrebbero cambiare, perchè il commissario Roberto Fabbricini, e la Figc, insistono e non sono soli. Con loro ci sarebbero i club che avrebbero espresso la volontà di tornare nell'egida della Figc.

Fabbricini lo ha ribadito: "I club hanno ribadito la volontà forte di andare avanti nel progresso del movimento femminile: questo dovrà essere rivalutato in un prossimo incontro che ritengo di dover chiedere personalmente al presidente della Lnd, ovviamente alla presenza delle società. A me la parola sciopero fa ribrezzo - dice - perché non appartiene al mondo dello sport. Le società la pensano allo stesso modo ma come è giusto vogliono chiarezza per andare avanti. Vogliamo la stessa cosa anche noi come federazione e anche la Lega dilettanti".

Alessandra Signorile, presidente della Pink Bari, in rappresentanza dei club ha sottolineato: "Vogliamo restare in Figc perché si è aperto uno spiraglio di crescita più veloce rispetto al passato".