L'Arcetana fa valere la propria supremazia: battuto il Bibbiano San Polo

Promozione Emilia Romagna
25.03.2024 01:00 di Chiara Motta   vedi letture
L'Arcetana fa valere la propria supremazia: battuto il Bibbiano San Polo
© foto di Guido Rinaldi

L'uovo di Pasqua biancoverde, aperto davanti al pubblico delle grandi occasioni, contiene una sorpresa quanto mai gradita e altisonante. Oggi, al "Comunale" di via Caraffa, l'Arcetana ha colto la quinta vittoria di fila e il 22° risultato utile consecutivo: inoltre, questa volta si tratta di un successo che vale veramente parecchio nella corsa al salto diretto in Eccellenza. L'organico allenato da Andrea Paganelli si è imposto nientemeno che sulla capolista Bibbiano San Polo, nel recupero del 28° turno di Promozione (girone B): un'affermazione figlia della grande e visibile qualità che i padroni di casa hanno saputo mettere in campo, sia dal punto di vista della struttura di gioco sia per quel che concerne la tenuta caratteriale. A tirare le somme, l'1-0 va addirittura stretto a Giaroli e soci: tre punti d'oro contro avversari di indubbio e rilevante valore, ma stavolta meno brillanti del solito e bloccati da un certo nervosismo. 

Quanto ai cenni di cronaca, primo tempo contraddistinto da ritmi tambureggianti. Il primo sussulto degno di nota in zona gol arriva al 15', quando Bernabei lascia partire un diagonale dalla distanza: la sfera si perde non di molto fuori, a destra di Carpi. Tuttavia, l'1-0 arriva appena due minuti dopo: Ravanetti e Carpi fermano Bernabei in piena area, e il direttore di gara non esita nell'assegnare il rigore ai biancoverdi. Sul dischetto si presenta lo stesso Bernabei, che realizza in maniera impeccabile. I padroni di casa insistono, e al 19' Travagliati pesca col contagiri Xhuvelaj: quest'ultimo si rende autore di una staffilata centrale da fuori area, che costringe Carpi a un non semplice intervento in tuffo sulla propria destra. La prima vera e propria occasione da gol biancoblù arriva solo al 36': nella circostanza Fornaciari cerca la rete con un tiro da posizione angolata in area, e il pallone sfila di poco fuori a destra dell'estremo difensore avversario.

Partita vivace anche nel corso della ripresa, con un'Arcetana che mantiene ben salda la supremazia territoriale. Al 2' Cilloni prova a sorprendere Giaroli con un diagonale ravvicinato, ma il guardiano biancoverde chiude senza troppi problemi. Al 7', in seguito a un movimento offensivo innescato da Travagliati, Animah Barbari arriva ad avere un'occasionissima per il raddoppio: l'attaccante biancoverde cerca il 2-0 proprio dalle parti di Carpi, ma il suo tentativo va a stamparsi sul palo a sinistra del portiere. Al 24' Turci sferra una fiondata centrale da fuori area: la sfera termina fuori a fil di palo, a sinistra di Carpi. A seguire il Bibbiano San Polo cerca di imbastire qualche efficace soluzione offensiva, ma le costruzioni di gioco biancoblù sono sempre contraddistinte da una certa imprecisione: per contro l'Arcetana amministra con saggezza ogni situazione, senza nel contempo rinunciare a qualche significativa proiezione in avanti. In pieno recupero la formazione della Val d'Enza potrebbe clamorosamente pervenire al pareggio, con Cilloni che viene a trovarsi a tu per tu con Giaroli: il portiere biancoverde ci mette però le mani, abbassando la saracinesca in grande stile.

Dopo 29 turni fin qui disputati, il Bibbiano San Polo resta comunque al comando della classifica con 70 punti: la Vianese segue a una lunghezza di distanza dalla capolista, mentre l'Arcetana è terza a quota 67. Una lotta per il primo posto che si preannuncia parecchio avvincente, nelle 5 giornate che ancora rimangono da qui al termine della stagione regolare. 

"Abbiamo prevalso con merito, contro una realtà che di certo non è affatto al 1° posto per puro caso - commenta Andrea Paganelli, trainer dell'Arcetana - Il Bibbiano San Polo ha interpreti di ottimo livello per la categoria, e una ragnatela di gioco in grado di creare parecchie problematiche a qualsiasi avversaria del girone B. Peraltro il punteggio si è sbloccato soltanto su rigore, e ritengo che ciò la dica ulteriormente lunga sull'elevata caratura della squadra che avevamo di fronte. Come pensavamo, i biancoblù non hanno mancato di crearci svariati ostacoli da superare: d'altro canto noi siamo stati capaci di superare ogni difficoltà, mettendo in campo una solida dose di concentrazione e di ragionevole autostima. Ne è nata una partita che i nostri ragazzi hanno saputo affrontare nel migliore dei modi, compiendo le mosse giuste al momento giusto: oltretutto quest'Arcetana continua a fornire risposte più che soddisfacenti sul piano della condizione fisica, dimostrando di avere ancora numerose energie da spendere in vista dell'intenso finale di stagione che si prospetta".

Al tempo stesso, Paganelli non vuole sentir parlare di eccessive rilassatezze: "La vittoria conquistata oggi impreziosisce il nostro percorso, e inoltre ci permette di rimanere in piena corsa persino per il 1° posto finale - evidenzia il timoniere biancoverde - D'altro canto, ritengo che non sia affatto il caso di dare spazio a eccessive euforie. In fin dei conti, la graduatoria dice che siamo ancora terzi: in più, sùbito dopo la sosta pasquale siamo attesi da un duello che non si preannuncia affatto così agevole. Come è noto affronteremo il Castelnuovo Rangone, sempre qui in via Caraffa: una compagine che di recente ha saputo impattare con il Bibbiano San Polo e persino vincere contro la Vianese. Dati che ribadiscono la necessità di tenersi ben alla larga da qualsiasi supponenza". Il duello con i modenesi si giocherà mercoledì 3 aprile, con fischio d'inizio al nuovo orario delle 15,30.

"Sapevamo benissimo che sarebbe stata una trasferta tutt'altro che semplice - osserva quindi Andrea Tedeschi, trainer del Bibbiano San Polo - La buona prova fornita dai biancoverdi non mi sorprende affatto: a mio parere, l'Arcetana è infatti la squadra più quadrata fra le tre che adesso sono in corsa per la prima piazza. Congratulazioni all'organico di mister Paganelli, che ha saputo interpretare la partita in modo decisamente efficace. Quanto a noi, in tutta sincerità mi risulta davvero difficile capire i cartellini rossi inflitti a Benassi e Macca nel finale di partita: da loro nessun tipo di protesta offensiva, e in ogni caso nessuna parola così grave da poter motivare un'espulsione diretta. Ad ogni modo, in linea generale da parte nostra c'è stata un'indole piuttosto nervosa: non molta lucidità, soprattutto nei momenti più cruciali della sfida. In compenso, per quel che ci riguarda la situazione generale non cambia - rimarca Tedeschi - Anche se avessimo vinto, non avremmo avuto nessuna certezza di blindare il primo posto. Ora siamo attesi da 5 turni che saranno determinanti, e dunque non è affatto il caso di perdersi d'animo. Nonostante questo ko che spezza una striscia utile di ben 17 partite, noi disponiamo comunque dei mezzi che servono per tornare presto a un cammino vincente: magari già a partire dal 3 aprile, quando saremo ospiti della Virtus Camposanto".

ARCETANA - BIBBIANO SAN POLO  1 - 0

RETE: 17'pt rig. Bernabei.

ARCETANA: Giaroli, Tinarelli (dal 33'st Marino), Pacella, Pederzoli, Muratori, Lusvarghi, Xhuvelaj, Turci (dal 44'st Montanari), Animah Barbari (dal 33'st Corradini S.), Bernabei, Travagliati. A disp.: Cammarota, Pignatti, Nocetti, Corradini F., Borghi, Pè. Allenatore: Andrea Paganelli.

BIBBIANO SAN POLO: Carpi, Fornaciari, Ravanetti (dal 33'st Carlini), Galassi, Lucchini, Errigo (dal 42'st Rota), Bassissi (dal 22'st Riccardi), Benassi, Messori, Cilloni, Borges (dal 10'st Rozzi). A disp.: Borzacchiello, Bonacini, Macca, Caffarra, Meluzzi. Allenatore: Andrea Tedeschi. 

ARBITRO: Battilani di Imola (assistenti Ramazzotti e Arena di Parma).

NOTE: spettatori 400 circa. Ammoniti Lucchini, Errigo, Benassi e mister Tedeschi (B). Espulsi al 49'st Benassi (B) e Macca (B), entrambi per proteste.