Albanesi (ds Monterotondo Scalo): «Tre le candidate per la vittoria finale»

05.10.2022 09:15 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Albanesi (ds Monterotondo Scalo): «Tre le candidate per la vittoria finale»

La redazione di Notiziariocalcio.com inizia il suo viaggio tra le interviste esclusive ai protagonisti del campionato di Serie D.

Ai nostri microfoni si è presentato Riccardo Albanesi, direttore sportivo del Real Monterotondo Scalo, il quale ci ha parlato innanzitutto della ambizioni del club: «Vogliamo salvarci, la prassi è questa. Lo scorso anno abbiamo faticato fino all'ultimo, quest'anno speriamo di farlo in maniera più serena. Naturalmente sono soddisfatto di quanto fatto finora: se facciamo un confronto con la scorsa stagione, 10 punti forse li abbiamo raggiunti a Gennaio... Addirittura c'è anche il rammarico del rigore sbagliato sul finale contro l'Arzachena: potevamo avere ancora altri due punti in più, ma siamo contenti così».

Sul girone: «Dopo quello dello scorso anno, credo sia sempre molto tosto: c'è tanto equilibrio, ci sono squadre forti anche nella lotta salvezza. Non esistono gare semplici, com'è ovvio che sia, ma non c'è neanche la mentalità di essere arrendevoli contro le squadre sulla carta più forti: speriamo di arrivare quanto prima alla quota salvezza. Le più forti? Casertana, Paganese, Arzachena: queste sono le candidate alla vittoria finale».

Prossimo impegno contro la Casertana: «Faremo la nostra gara come fatto finora. Sarà un grande match, forse loro hanno una pressione diversa, ma noi li affronteremo a viso aperto: è una gara che si prepara da sola, i calciatori hanno sempre tante motivazioni, noi siamo tranquilli perché sicuramente daremo tutto».

Mercato chiuso? «Direi proprio di sì, anche perché abbiamo un gruppo compatto, ci si allena bene, si è creato un'amalgama importante e non vogliamo rompere gli equilibri».

Una possibile sorpresa del campionato: «Difficile dirne una. Ci sono 2-3 squadre chiaramente con ambizioni importanti, ma le altre sono tutte compagini forti: forse ci si aspettava qualcosa in più da COS ed Artena, ma in un girone tanto equilibrato può succedere di tutto».