Cjarlins Muzane, Princivalli: «Mestre? Per noi ogni gara sarà difficile»

24.02.2024 17:00 di Francesco Vigliotti   vedi letture
Cjarlins Muzane, Princivalli: «Mestre? Per noi ogni gara sarà difficile»

Secondo, consecutivo turno casalingo per il Cjarlins Muzane che, archiviata la sfida alla capolista Union Clodiense Chioggia, attende domani, alle 14.30 al “Della Ricca”, la visita del Mestre. Presenta la gara il tecnico celeste arancio Nicola Princivalli.

Mister, che settimana è stata dopo la vittoria con l’Union Clodiense?

«Uguale alla precedente, ovvero di lavoro. Domenica scorsa, dopo la gara, avevo detto ai ragazzi di festeggiare quella sera e godersi il giorno di riposo lunedì, visto che da martedì ci saremmo messi al lavoro nuovamente ed è quello che abbiamo fatto. E’ stata quindi una settimana intensa per preparare al meglio la gara di domani».

Arriva il Mestre, forte di quattro vittorie nelle ultime cinque gare…

«Per noi ogni gara sarà difficile, indipendentemente dal nome dell’avversario, visto che la classifica continua a parlare chiaro. Noi dobbiamo mettere in campo tutto quello che abbiamo, proprio come contro l’Union Clodiense: qualsiasi partita è fondamentale dal punto di vista della classifica e per dare una continuità che fino a questo momento non c’è mai stata. Certo, sappiamo  di affrontare la squadra più in forma del campionato e quindi sarà difficile, ma l’abbiamo preparata con la cosapevolezza che se siamo quelli di domenica scorsa qualcosa di buono si può fare. Se però non mettiamo la stessa concentrazione, pensando di essere stati bravi a battere i primi della classe, allora torniamo a fare figuracce».

Ti aspetti una partita simile a quella di domenica?

«No, perché il Mestre è una squadra che gioca in maniera diversa. Sarà quindi una partita diversa e dalla mia squadra voglio la stessa organizzazione mostrata con l’Union Clodiense. Affrontiamo una squadra che propone calcio, che tenterà di sfondare attraverso il gioco. Di conseguenza noi, rispetto a domenica scorsa, l’abbiamo preparata uguale dal punto di vista mentale, ma diversamente sotto il profilo tattico e tecnico».