Cjarlins Muzane vincente in casa della Virtus Bolzano

18.04.2021 19:18 di Anna Laura Giannini   Vedi letture
Cjarlins Muzane vincente in casa della Virtus Bolzano

È successo veramente di tutto a Bolzano oggi pomeriggio. Il Cjarlins Muzane raccoglie tre punti su un campo ostico, dopo aver perso tre giocatori per infortunio nel corso del match più incredibile della stagione. Tre punti che permettono alla formazione di Princivalli di affrontare il derby di domenica prossima con una striscia aperta di 8 risultati utili consecutivi e con la rinnovata convinzione di poter recitare ancora una parte importante in questo campionato.

Il Cjarlins approccia la trasferta più lunga della stagione con la classica difesa a quattro davanti a Moro. Sugli esterni Ndoj e De Agostini, al centro rientra Gigli e Zuliani, che prende il posto dell’infortunato Tobanelli. Davanti alla difesa Tonizzo detta i tempi di gioco tra le mezzale Forestan e Longato. Buratto trequartista e la coppia Spetic-Butti completano l’undici arancioazzurro di mister Princivalli. Il match fatica ad accendersi con le due squadre molto guardingue, solo al 10’ Moro anticipa Bounou in uscita bassa grazie ad un’ottima lettura dell’azione veloce degli altoatesini. L’estremo difensore friulano si ripete sul diagonale di Kaptina dieci minuti più tardi. Al 25’ Gigli colpisce al petto Mlakar, bravo a prendere il tempo al difensore somalo che vede il cartellino giallo davanti agli occhi. Sulla successiva punizione Kaptina scaglia un siluro che si stampa sul palo alla destra di Moro. Alla mezzora Longato si infortuna al capo durante uno scontro di gioco e deve lasciare spazio a Tonelli, che prende il posto di Buratto tra le linee. Al 33’ arriva la prima occasione arancioazzurra ed è subito centro: cross di Tonizzo per Spetic, che incrocia la traiettoria e infila Iardino sul palo opposto. La reazione dei padroni di casa è immediata e una manciata di minuti dopo Bounou trova il pareggio con un sinistro da fuori violento e angolato, che Moro sfiora soltanto con la punta delle dita. La Virtus potrebbe andare anche in vantaggio prima dell’intervallo ma Mlakar calcia incredibilmente fuori un rigore in movimento. Al 45’ acuto di Buratto che gira sopra la traversa un ottimo cross teso di De Agostini. Proprio nell’ultima azione del primo tempo arriva il raddoppio friulano firmato ancora da Spetic, sempre di testa, che deve solo spingere in rete l’assist illuminante di Butti.

Ad inizio ripresa entra Bussi al posto del claudicante De Agostini e Forestan scala sulla linea difensiva. La formazione bolzanina reagisce allo svantaggio attaccando a testa bassa. Al 10’ Tonizzo prova a sorprendere i rossoverdi con un tiro a giro direttamente dalla bandierina respinto sulla rete da Cremonini.  La formazione di casa scopre il fianco alle ripartenze degli arancioazzurri, che sfiorano il tris al 16’ quando Tonelli imbecca Bussi, sfortunato nel colpo di testa. Al 18 l’incornata del neoentrato Gulic su calcio d’angolo è perfetta, nonostante il tentativo di respinta disperato di Moro. La Virtus non può nemmeno gioire per il momentaneo pareggio che una discesa devastante di Tonelli sulla sinistra getta nello scompiglio la retroguardia casa, cross in mezzo all’area e scivolata provvidenziale di Bussi per il terzo vantaggio friulano. Mister Santin prova a mettere in difficoltà il Cjarlins con la velocità di Osorio. Proprio dai piedi del numero 26 inizia l’azione conclusa da Backer con un destro rasoterra bloccato da Moro. Al 35’ Radujko ha l’occasione per chiudere i conti ma alza troppo il cross basso di Buratto. Moro nega il punto del pareggio a Bounou con un riflesso tempestivo. E’ solo l’antipasto di quello che sta per fare il portierone friulano. Nel terzo minuto di recupero Bussi tocca la palla con la mano in area ed è calcio di rigore. Bounou si incarica della battuta e Moro con un balzo felino sulla destra respinge la conclusione del marocchino. Al sesto minuto di recupero Volas in contropiede solitario puntella l’incredibile vittoria saltando Vitiello per calare il poker finale.

Virtus Bolzano-Cjarlins Muzane 2-4

reti: 32’ e 48’pt Spetic, 36’pt Bounou; 18’st Gulic, 19’st Bussi, 51’st Volas

Virtus Bolzano: Iardino (11’st Vitiello), De Santis, Kaptina (21’st Osorio), Kiem, Bounou, Cremonini, Timpone (35’st Grezzani), Rizzon, Bacher, Davi (35’st Kicay), Mlakar (11’st Gulic). All. Santin

Cjarlins Muzane: Moro, Ndoj, Zuliani, Gigli, De Agostini (1’st Bussi), Forestan, Tonizzo (41’st Volas), Longato (30’pt Tonelli), Buratto, Spetic (32’st Radujko, 38’st Sautto), Butti. All. Princivalli

Arbitro: Gianmarco Vailati di Crema. Assistenti: Matteo Laconi di Cagliari e Giuseppe Ladu di Nuoro.

Note: Ammoniti: Cremonini, Forestan, Gigli, Longato. Al 48’st Moro para un rigore a Bounou. Recupero 3’ e 6’.