Sanremese, Fava: «Non escludiamo decisioni clamorose se la LND...»

23.11.2020 16:00 di Ermanno Marino   Vedi letture
Fonte: Secolo XIX
Sanremese, Fava: «Non escludiamo decisioni clamorose se la LND...»

Se i primi due rinvii della partita sul campo del Saluzzo erano stati accolti in casa della Sanremese con rassegnazione, il terzo ha invece provocato delusione e rabbia in ambito biancazzurro per il modo in cui è maturato lo stop.

Nei primi due casi il rinvio era stato richiesto al giovedì, tre giorni prima del match, quindi con il dovuto anticipo. Stavolta invece, quando tutto sembrava finalmente a posto nelle file del club piemontese, a sole ventiquattrore dal fischio d'inizio il Saluzzo ha chiesto il rinvio.

Nella mattinata di sabato un calciatore granata si è sottoposto ad un tampone rapido da cui è emersa la positività che ha consentito ai piemontesi di posticipare ancora il match.

Il Dipartimento interregionale della Lnd, preso atto della documentazione presentata dai cuneesi, in ottemperanza al protocollo sanitario dell'Asl competente, per cause di forza maggiore, ha disposto l'ennesimo rinvio della sfida della sesta giornata di andata. Alla Sanremese la notizia è stata comunicata nel primo pomeriggio di sabato, a pochi minuti dalla partenza verso il ritiro a Fossano. «La squadra era sul pullman quando ha saputo che la gara era rimandata - commenta con amarezza Pino Fava, direttore generale della Sanremese - Se la Lega non prenderà provvedimenti immediati valuteremo il da farsi senza escludere la possibilità di adottare decisioni clamorose per lanciare un messaggio chiaro e forte ai vertici del calcio».