Il congedo di mister Ghirardi: "Castiglione, così non si fa"

19.05.2019 09:30 di Maria Lopez   Vedi letture
Fonte: gazzetta di mantova
Il congedo di mister Ghirardi: "Castiglione, così non si fa"

Impeccabile con il suo look mai casuale, Ermes Ghirardi contiene a stento l’amarezza per la fine inattesa della sua avventura al Castiglione. «Ritengo - scandisce - sia buona norma d’educazione da parte di una dirigenza nuova, che prende parte o la totalità di una società, un primo sia pur formale incontro conoscitivo con chi sta portando a conclusione un’annata che, fino a prova contraria, vede la consegna di una squadra alla categoria superiore. Ciò non è accaduto, sono dispiaciuto per ciò che si è verificato».

Il tecnico ha alle spalle numerosi risultati importanti, ultimi fra i quali quelli conquistati dalla Castellana nelle due stagioni in cui Ghirardi, assieme all’immancabile Fabio Farina, ha guidato i biancazzurri. «Con potenzialità economiche modeste - conferma - abbiamo conquistato i playoff e ci siamo salvati l’anno dopo senza dover ricorrere agli spareggi. Il terzo anno, giunti a conoscenza dell’esiguità delle prospettive, abbiamo giocoforza abbandonato il progetto, temendo in cuor nostro che la squadra non raggiungesse la doppia cifra dei punti. Così, purtroppo, è stato». Ghirardi, docente al Cfp-Forma, è fra i pochi tecnici che si avvalgono della figura di un agente Fifa che si occupa della collocazione contrattuale: «Grazie all’avvocato bresciano Marco Tropea - dice - mi auguro di avere qualche contatto con società di categoria; credo di avere dimostrato in questi anni di potere fare bene tanto in Promozione quanto in Eccellenza, sempre con la massima attenzione e cura alla scelta dei giocatori e al capitolo economico». Ghirardi non si sbilancia («per scaramanzia») ma qualche voce comincia a circolare, logica conseguenza dei risultati ottenuti e dell’apprezzamento raccolto fra i club mantovani e delle province vicine. Radiomercato dà come possibile l’arrivo al Ghedi (Eccellenza) del ds Zucchi, il quale potrebbe affidare l’incarico proprio a lui. I prossimi giorni potrebbero essere decisivi al riguardo.