Piacenza, il dg Scianò: "I tamponi sono un enorme costo, ma ora conta altro..."

12.08.2020 01:30 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Piacenza, il dg Scianò: "I tamponi sono un enorme costo, ma ora conta altro..."

Il Piacenza Calcio 1919 comunica che i tamponi eseguiti nella giornata di ieri su tutto il gruppo squadra sono risultati nuovamente negativi al nuovo Coronavirus.

Di seguito le dichiarazioni del Direttore Generale Marco Scianò.

“Abbiamo effettuato un nuovo ciclo di tamponi che ha riconfermato la negatività del gruppo squadra. La squadra ora può iniziare con grande entusiasmo le attività di questa importante, dura ed entusiasmante stagione 2020/21 che attendiamo con ansia. Il protocollo impone tamponi ogni quattro giorni e test sierologici ogni 14, rendendo l’ambiente del Piacenza Calcio ovvero giocatori, staff tecnico, collaboratori e dirigenti i più controllati e sicuri che vi siano in circolazione, anche perché non credo che vi siano controlli superiori e così frequenti tra la gente.

Tutto ciò espone a enormi costi il club, ma ora come ora conta altro.

Fatemi perciò ringraziare a nome del club l’AUSL di Piacenza che conferma l’alta professionalità ed efficienza dei suoi dirigenti e del suo personale. Sapevamo ed avevo detto chiaramente nelle scorse conferenze stampa che di fronte a questi protocolli e in mezzo ad una situazione pandemica ancora non normalizzata, avremmo affrontato un periodo complesso per ritornare ad allenarci. Ringrazio perciò tutti i nostri dirigenti a partire da chi è coinvolto direttamente nella parte organizzativa e burocratica ovvero Paolo Porcari, Francesco Fiorani e Beatrice Lusignani che vi assicuro sono dirigenti di livello e soprattutto grande prospettiva di pari passo allo sviluppo del club.

Fatemi dire, infine, che non è stato ammissibile nei giorni scorsi la divulgazione così avventata di informazioni senza che provenissero da fonti ufficiali ovvero dal club o dall’AUSL, ma da soggetti terzi o da un “sentito dire”, creando una situazione al limite del procurato allarme che ha esposto il club a evidenti enormi problemi da gestire. Che questo serva per richiamare tutti a una maggior cautela prima di apporre titoli e articoli da prima pagina: la società e il suo ufficio stampa sono sempre pienamente a disposizione”.