Il Città di Varese cade ancora: i tre punti vanno alla Folgore Caratese

27.01.2021 19:15 di Anna Laura Giannini   Vedi letture
Il Città di Varese cade ancora: i tre punti vanno alla Folgore Caratese

Tre giorni dopo il pareggio beffa con il Saluzzo per il Città di Varese arriva la sconfitta di misura (0-1) con la Folgore Caratese nel recupero della sesta giornata di campionato.

A decidere la sfida, caratterizzata da qualche decisione arbitrale rivedibile (i contatti in area che hanno visto protagonisti Romeo e Sow, Otelè fermato mentre stava per calciare al 33' della ripresa) è stata la rete di Michele Silvestro dopo un quarto d'ora di gioco.

Le decisioni hanno contribuito, inevitabilmente, ad accendere un po' gli animi, soprattutto negli ultimi venti minuti di gioco. Si interrompe così dopo due risultati utili consecutivi la serie dei biancorossi che domenica faranno visita al Bra.

Città di Varese che riparte dai dieci undicesimi della formazione titolare schierata contro il Saluzzo tre giorni prima con l'unica variante rappresentata dall'inserimento dal primo minuto di Romeo e la panchina di Otelè. Così come le ultime uscite Ezio Rossi opta per il 4-2-3-1 che vede Capelli e Minaj sugli esterni offensivi, Romeo in posizione centrale nella batteria dei trequartisti alle spalle di Balla. La Folgore di Longo, reduce da 8 risultati utili consecutivi, è disposta con il suo “canonico” 4-3-3 che vede Macrì, Ngom e Silvestro guidare il fronte offensivo.

La cronaca del match si apre con un contatto sospetto tra Bini e Romeo in area della Folgore ma per il direttore di gara Ursini e il primo assistente Callovi non è stato ravvisato nulla di scorretto. La prima conclusione dell'incontro è dei biancorossi ad opera di Balla dal limite dell'area su servizio di Polo, mentre a stretto giro arriva l'opportunità dei brianzoli con Ngom sulla cui conclusione Siaulys fa buona guardia. Due minuti più tardi, tuttavia, arriva il vantaggio per la squadra di Emilio Longo: giocata dalla destra di Macrì nel cuore dell'area dove Silvestro, perso dal radar di Polo, di testa anticipa l'uscita di Siaulys dall'altezza del dischetto. Dopo il gol la Folgore dà l'impressione di aver preso il controllo delle operazioni e nei minuti successivi ci provano Kouda (decisivo Mapelli a liberare) e Silvestro che, dal limite, trova la potenza ma Siaulys è ben posizionato. Riguardo l'assetto tattico, alla mezzora il Città di Varese inverte gli esterni offensivi Capelli-Minaj, e dopo due strappi che portano a un calcio d'angolo e una punizione di Balla, è ancora la Folgore ad arrivare negli ultimi sedici metri con Kouda ma Parpinel libera con grande tempismo e personalità. Al 43' altra potenziale occasione della Folgore nata dal traversone esterno di Silvestro sulla sinistra ma, in piena area, Ngom e Valagussa mancano l'impatto di testa.

Nella ripresa la prima conclusione nello specchio della porta è della squadra ospite con Agnelli ma Siaulys è ben piazzato; due minuti più tardi grande occasione per la squadra di Longo in contropiede con Ngom ma Nicastri è provvidenziale a sbarrare la strada e poi, sulla ribattuta di Kouda è Parpinel a chiudere. Il Città di Varese prova l'acuto con Minaj che, dalla sinistra, dopo una bella giocata va con un rasoterra che esce di poco. La Folgore controlla il gioco e produce occasioni, con Agnelli pericoloso con il suo mancino sia per l'ultimo passaggio che per la soluzione personale e Ngom in contropiede. I biancorossi, con l'allenatore Rossi a guidare la squadra dalla tribuna dopo l'allontanamento avvenuto a inizio ripresa, si vedono al 15' sugli sviluppi di un traversone laterale di Otelè per Minaj ma l'esterno è anticipato dalla chiusura di Monticone. Con l'ingresso di Sow (per lui debutto stagionale all'Ossola) Balla arretra sulla linea dei trequartisti, mentre il compito di far male sugli esterni spetta a Capelli e Otelè. E proprio l'attaccante francese classe 2000 è protagonista, suo malgrado, di una decisione discutibile del direttore di gara che lo ferma mentre stava per calciare dal limite dell'area per permettere i soccorsi a un giocatore brianzolo rimasto a terra. Al 41' altro episodio molto dubbio che vede protagonista Sow in area di rigore ma l'arbitro decide di lasciare correre tra le proteste, apparentemente legittime, di tutto il Città di Varese.

Città di Varese-Folgore Caratese 0-1
rete: 16' Silvestro (F).

Città di Varese (4-2-3-1): Siaulys; Polo (33' st Giugno), Mapelli, Parpinel, Nicastri (30' st Petito); Gazo, Snidarcig (37' st Aprile); Capelli, Romeo (13' st Otelè), Minaj (22' st Sow); Balla. A disp. Lassi, Scampini, Ritondale, Ebagua. All. Rossi.
Folgore Caratese (4-3-3): Pizzella, Agnelli (33' st Marconi), Bini (45' st Troiano), Monticone, Derosa; Valagussa, Cozzari (26' st Ciko), Kouda; Macrì, Ngom, Silvestro (18' st Di Stefano). A disp. Castaldo, Nifosi, Paoluzzi, Buono, Cacciatori. All. Longo.
Arbitro: Ursini di Pescara.
Assistenti: Callovi di San Donà di Piave e Laconi di Cagliari.
Ammoniti: Mapelli, Parpinel, Siaulys, Balla (V), Agnelli, Macrì (F).
Espulsi: 4' st Rossi (allenatore Città di Varese), 50' st Macrì (F).