Dopo la maxi rissa in campo, il Trabzonspor pensa al ritiro dal campionato

19.03.2024 07:45 di Andrea Villa   vedi letture
Dopo la maxi rissa in campo, il Trabzonspor pensa al ritiro dal campionato

Vergogna in Turchia: la partita tra Trabzonspor e Fenerbahce è degenerata in una maxi-rissa dopo l'invasione di campo dei tifosi di casa. Scene di guerriglia con calci, pugni e oggetti contundenti, che hanno coinvolto anche i giocatori. Il Fenerbahce, furioso per l'accaduto, medita il ritiro dal campionato, una decisione che potrebbe avere pesanti conseguenze anche per gli ex giocatori di Serie A presenti in squadra, come Bonucci, Dzeko e Krunic.

L'accaduto: Al termine della partita, i tifosi del Trabzonspor hanno invaso il campo e aggredito i giocatori del Fenerbahce. Ne è nata una rissa violenta con calci, pugni e oggetti contundenti. Alcuni giocatori del Fenerbahce hanno reagito per difendersi. Sono stati 12 i tifosi che sono stati arrestati.

La reazione del Fenerbahce: Il club ha condannato fermamente l'aggressione. Si sente non tutelato e valuta il ritiro dal campionato come forma di protesta.

"Se necessario verremo retrocessi in serie inferiori. Giocheremo per un anno e poi andremo via, ma tutti torneranno in sé e questo basta".

Le possibili conseguenze: Il ritiro del Fenerbahce dal campionato sconvolgerebbe la Superlega turca. Il futuro degli ex giocatori di Serie A in Turchia è incerto. Bonucci, Dzeko e Krunic potrebbero tornare in Italia.

Un duro colpo per il calcio turco: L'ennesimo episodio di violenza negli stadi turchi. La Federcalcio turca è chiamata a prendere provvedimenti seri. L'immagine del calcio turco è stata danneggiata a livello internazionale.

Un'assemblea straordinaria: Il Fenerbahce terrà un'assemblea straordinaria il 2 aprile per discutere l'accaduto. Si deciderà il futuro del club nel campionato turco. La situazione è in continua evoluzione.

Un momento difficile per il calcio:

La violenza negli stadi è un problema globale. Serve un impegno comune per contrastare questo fenomeno. La sicurezza dei giocatori e dei tifosi deve essere garantita.