L'ex ministro Spadafora: «Abbiamo chiesto di salvare il salvabile della Riforma dello sport»

22.05.2021 09:45 di Davide Guardabascio   Vedi letture
L'ex ministro Spadafora:  «Abbiamo chiesto di salvare il salvabile della Riforma dello sport»

Come al solito non le manda a dire Vincenzo Spadafora, ex ministro dello sport e delle politiche giovanili. Di seguito il suo intervento pubblicato sulle pagine social personali.

Criticare la Sottosegretaria Vezzali per il decreto Sostegni Bis – Sport sarebbe come sparare sulla Croce Rossa. Le avevo assicurato tutta la collaborazione necessaria ma evidentemente non ha mai ritenuto opportuno confrontarsi. Così come le abbiamo chiesto un tavolo per parlare della Riforma dello Sport e cercare di salvare il salvabile ma nulla. Un dato è certo: i soldi veri, al netto di quelli ereditati dal precedente Governo, sono circa la metà di quelli che avevamo messo a disposizione per un periodo di tempo anche inferiore. E se già allora erano pochi, è evidente che non basteranno ora. Questa volta il decreto arriverà prima alla Camera; dobbiamo provare a migliorarlo con qualche emendamento ma si sa che i margini sono pochi. Sì, non provenivo dal mondo dello Sport ma sono stato “pancia a terra” a lavorare giorno e notte, ad ascoltare tutti (associazioni, rappresentanze dei lavoratori, sindacati, forze politiche ecc) prima di scrivere i provvedimenti, a confrontarmi duramente con il Ministero dell’Economia perché accettasse le nostre norme.

È stato fatto tutto questo lavoro? Purtroppo devo ribadire ciò che ho sempre detto: un conto è essere un grande atleta, un conto è amministrare la cosa pubblica. E non me ne vogliano i miei follower simpatizzanti leghisti ma questa è una grande sconfitta della Lega che ha indicato la Sottosegretaria in quel ruolo e che le ha chiesto anche di annullare la Riforma dello Sport, con il plauso dei deputati leghisti della Commissione Cultura.