Castellanzese, mister Ardito: «Non è un risultato che mi fa cambiare idea»

23.09.2021 07:00 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Castellanzese, mister Ardito: «Non è un risultato che mi fa cambiare idea»

Dopo l'amaro esordio in campionato, la Castellanzese si rialza subito impoendosi in Coppa Italia di Serie D con una gagliarda prova contro il Legnano che invece deve già dire addio alla manifestazione tricolore.

A commentare il match, come riportato da varesesport, il tecnico dei neroverdi Andrea Ardito: «Sono contento perché come ho detto ai calciatori dopo la partita di domenica scorsa non è certo per un risultato negativo che cambio la mia idea di loro come giocatori e uomini. Questa era la partita perfetta per reagire e lo abbiamo fatto, nonostante ci siano stati ancora dei piccoli errorini, forse scorie di domenica. Nel finale siamo arretrati un po’ troppo e un nostro errore ha riaperto la sfida; è importante riuscire a reagire in queste situazioni perché di partite difficili e di momenti difficili ce ne saranno parecchi. Solo crescendo tutti insieme si potranno superare. So che a Legnano non lo considerano come tale – sorride Ardito – ma noi guardiamo in casa nostra: a separarci c’è solo una manciata di chilometri ed è normale che questa partita sia più sentita delle altre. Siamo contenti di aver dato una gioia al pubblico alla città perché un pizzico di sano campanilismo non fa mai male. Braidich, Chessa e Colombo tutti e tre insieme? Perché no? Credo sia fattibile perché avendo giocatori forti è mio compito farli coesistere. Più qualità si ha a disposizione e meglio è: questa ipotesi, però, passa per un percorso di crescita corale. Non dimentichiamo che la squadra è praticamente nuova e gli stessi ragazzi devono rendersi disponibili l’un l’altro; se pian piano capirò che ognuno si vuole sacrificare per gli altri senza guardare al proprio tornaconto ma al bene della squadra, senza l’invidia che tra compagni ci può essere, li metterò tutti e tre in campo senza problemi. Coppa? La nostra ambizione deve essere quella di provare a vincere tutte le partite e dare il massimo. A parole tutti gli obiettivi sono fattibili, ma i risultati passano da ogni allenamento e da ogni partita. Stavolta siamo stati bravi a dare importanza a questa partita senza pensare a quella di domenica prossima e siamo stati premiati. Con risultati positivi che danno fiducia si cresce più in fretta. Meregalli? Purtroppo ha avuto un problema al ginocchio; non dovrebbe essere gravissimo, però dubito che domenica ci sia».