Delta, Pasi: "Col Cartigliano sarà dura. Tutti aspettavano l'Adriese... Giovani incidono sul livello"

18.09.2019 17:30 di Anna Laura Giannini   Vedi letture
Delta, Pasi: "Col Cartigliano sarà dura. Tutti aspettavano l'Adriese... Giovani incidono sul livello"

Ha rotto il ghiaccio col gol domenica scorsa nell'importante derby vinto, in rimonta, contro il Belluno ed ora Riccardo Pasi non vuole più fermarsi. L'obiettivo è ripagare la fiducia del Delta Porto Tolle con reti e prestazioni, come del resto è abituato da sempre a fare. Conquistati i primi tre punti stagionali, ora per i veneti, a cinque punti in classifica, è tempo di sfidare la capolista, insolita, Cartigliano in trasferta. Lo stesso Riccardo Pasi, ai colleghi di Tzoone.com, ha parlato della vittoria col Belluno proiettandosi poi sulla gara di domenica prossima: "Coi gialloblù si è trattato di una partita sicuramente difficile perchè loro giocano da tanto tempo insieme. A livello di organico, come individualità sappiamo di essere più forti però in campo non è mai semplice ed infatti arrivavamo con uno score di due punti. Abbiamo preso un gol su un errore nostro e poi io ho segnato, abbiamo pareggiato e nella ripresa siamo stati bravi a passare in vantaggio, potevamo chiuderla m anche rischiare di essere ripresi ma alla fine siamo riusciti conquistare tre punti d’oro. Bene così. Il nostro avvio lento? Perchè siamo solo due giocatori dello scorso campionato, ovviamente quando c’è una squadra tutta nuova serve tempo. Inoltre, per tutto il lavoro abbiamo provato il 4-3-3 e poi abbiamo cambiato subito alla prima di campionato e dobbiamo assestarci ancora bene. Normale che, quindi, abbiamo avuto delle difficoltà ma ora ci stiamo ritrovando e domenica abbiamo la possibilità di avvicinarci ulteriormente alle prime posizioni. Gli under? L'utilizzo dei giovani, che sono ben quattro su undici, incide tanto sulla velocità e la qualità del gioco, di solito abbassandola. Il nostro girone non credo sia il più ostico rispetto agli altri ma a livello qualitativo è molto alto, ci sono tanti bravi giocatori che potrebbero tranquillamente giocare in Serie C. Classifica? Tutti si aspettavano l’Adriese a punteggio pieno subito. Ed invece anche loro stanno avendo delle difficoltà, buon per noi che non siamo partiti benissimo e possiamo recuperare. I risultati sin qui ci stanno dicendo che è un girone molto più equilibrato di quanto si potesse pensare. Rivelazioni non ci saranno nel senso che noi, Adriese, Luparense, Union Feltre e Campodarsego penso che alla fine occuperemo le prime posizioni alla fine della stagione. Sfida alla capolista? L’esperienza dello scorso anno mi ha insegnato tanto. Nemmeno sapevo che squadra fosse il Cartigliano, siamo andati lì ed abbiamo perso tre a zero, muti e a casa. Sarà sicuramente una partita difficile, loro puntano molto sul ritmo ed hanno anche due, tre, giocatori di tanta qualità. Sarà una partita fatta di episodi, speriamo di buttarla dentro e centrare una vittoria che ci permetterebbe di avvicinarci tantissimo al primo posto”.