Il Cjarlins Muzane vince al 92' sul campo del Mestre

07.03.2021 20:44 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Il Cjarlins Muzane vince al 92' sul campo del Mestre

Verrebbe da dire che oggi il Cjarlins Muzane si è ripreso i due punti lasciati nei minuti di recupero contro l’Ambrosiana. Al “Baracca” di Mestre arriva un successo sofferto conquistato con le unghie a distanza di due mesi dall’ultimo blitz esterno. Un successo importantissimo per lasciare un margine di sicurezza dalla zona playout, pericolosamente vicina, ottenuto grazie a due reti dei difensori e a una prova di grande applicazione collettiva. Restyling totale per il Cjarlins Muzane che affronta i lagunari con una linea difensiva del tutto inedita: Spetic e Ndoj sono i difensori centrali, Forestan e De Agostini gli esterni del 4-3-3 di mister Princivalli. Il tecnico piazza Beltrame davanti alla difesa, Buratto e Pignat sono le mezzale. Tridente collaudato con Bussi, Butti e Sottovia. Al 4’ Beltrame da calcio d’angolo impegna Secco con un tiro a rientrare. Un minuto dopo rispondono i padroni di casa con un tiro da fuori di Brentan, molto vicino all’incrocio dei pali. Al quarto d’ora De Leo pennella una punizione destinata all’incrocio dei pali, ma intercettata da Sourdis appena in tempo. Una lunga fase di studio delle due formazioni viene interrotta al 32’ dalla rete di Ndoj, che recupera palla al limite dell’area e avvia una ripartenza letale per il Mestre. Prima lo scambio con Bussi, poi l’uno-due con Sottovia che libera lo stesso difensore albanese al tiro per l’1-0. Al 40’ Corteggiano ha sul destro il pallone del pareggio, ma spara alto dall’interno dell’area di rigore. Prima del duplice fischio ci prova Sottovia infilandosi dalla sinistra, ma la conclusione verso il portiere è troppo debole.

Il Mestre inizia la ripresa con un piglio diverso e al 6’ si rende pericoloso con una discesa sulla destra di Brigati. Aumenta la pressione degli arancioneri e Corteggiano impegna Sourdis con una parata a terra di non facile lettura. Così al 18’ accade l’ineluttabile: calcio d’angolo di Fabbri e inzuccata perfetta di Frison che marchia il pareggio a fuoco. Anche dopo il gol i lagunari continuano a spingere chiudendo il Cjarlins nella propria metà campo. Princivalli trova linfa dalla panchina inserendo Pez per Beltrame e Tonelli per Sottovia. Mister Zecchin prova a prendersi l’intera posta con Forte al posto di Brigati. Il forcing finale del Mestre non fa breccia e quando tutto sembra finito arriva un calcio d’angolo per il Cjarlins Muzane. Tonelli si incarica della battuta, Forestan svetta più in alto di tutti e spedisce gli arancioazzurri in paradiso.

AC MESTRE-CJARLINS MUZANE 1-2

RETI: 32’pt Ndoj, 18’st Frison, 47’st Forestan

MESTRE: Secco, Brigati (38’st Forte), Varotto (11’st Granati), Frison, Corteggiano, Telesi, Brentan, De Leo, Chin (31’st Fasolo), Casarotto, Fabbri. Allenatore: Zecchin

CJARLINS MUZANE: Sourdis, Forestan, Ndoj, Spetic, De Agostini, Beltrame (25’st Pez), Buratto (44’st Radujko), Pignat, Sottovia (34’st Tonelli), Butti (38’st Pucci), Bussi. Allenatore: Princivalli.

ARBITRO: Ciro Aldi di Finale Emilia. Assistenti: Dario Ameglio di Torino e Mirko Giuseppe Cimmarusti di Novara.

NOTE: Ammoniti: Varotto, Buratto. Recupero 0’ e 4’.