Ischia in festa: Rainone stende il Pomigliano e regala la Lega Pro!

28.03.2013 19:36 di Luigi Monti  articolo letto 2652 volte
Ischia in festa: Rainone stende il Pomigliano e regala la Lega Pro!

Dopo quindici anni di dilettantismo l’Ischia ritorna in Lega Pro grazie alla rete a tempo scaduto di Pasquale Rainone. Una festa quella che si è scatenata successivamente in campo e sulle tribune grazie anche all’ennesimo pareggio del Gladiator che non è andato oltre uno 0-0 con il Nardò.
Gara non facile per gli uomini di Campilongo, il Pomigliano ha messo in notevole difficoltà la compagine isolana. L’Ischia si schiera con il consueto 4-3-3, assenti Mattera e Armeno per squalifica, torna disponibile Platone,che siede in panchina. Gli ospiti si schierano con un 4-4-2: linea difensiva formata da Moscarino e Loreto sugli esterni e da Schioppa e Follera centrali,a centrocampo agiscono La Gatta, Vitagliano, De Rosa e Panico,coppia offensiva formata da Romano e La Cava.
GARA - La prima emozione è di marca ospite con una conclusione di La Gatta da buona posizione,il tiro dell’under termina alto. Gli ospiti imbrigliano i pitecusani che non riescono ad impensierire Di Costanzo. Al 19’ Pomigliano ancora pericoloso: una conclusione di De Rosa è intercettata da La Cava che però si fa anticipare da Magnanelli. Dopo 3’ l’Ischia sfiora il vantaggio: svarione difensivo granata,Cunzi serve Longo ,il tiro dell’under barese viene respinto con i piedi da Di Costanzo. Gli isolani spingono soprattutto sul versante destro, ma l’esperto Loreto sovrasta il giovane Longo,al rientro dopo l’assenza a Bisceglie. L’ultima emozione della prima frazione è sui piedi di Tito, la sua conclusione però termina di molto a lato.
Nella ripresa il copione non cambia con l’Ischia che tiene il possesso della palla e il Pomigliano pronto a partire in contropiede. Nel giro di 7’ gli ospiti sfiorano in tre circostanze la rete del vantaggio: al 7’ La Cava sugli sviluppi di un calcio d’angolo,viene lasciato completamente solo,la sua conclusione si spegne sulla pista di atletica. Dopo 4’ Follera con un colpo di testa ravvicinato chiama al miracolo Mennella che si ripete poco dopo in uscita anche su Romano. Mister Campilongo effettua le prime sostituzioni richiamando in panchina Ausiello e Masini per Galizia e Alfano. Al 25’ Longo serve in profondità Nigro che viene anticipato in calcio d’angolo da Schioppa. Ultimo cambio nelle fila dei gialloblù: Perna prende il posto di Cunzi. Cambio anche nel Pomigliano con Piccirillo che prende il posto di Moscarino. Nel primo dei cinque minuti di recupero arriva l’inaspettato vantaggio isolano sugli sviluppi di un calcio di punzione dai 18 metri, Perna impegna Di Costanzo che respinge con i pugni,sulla ribattuta si fionda Rainone che fa esplodere i 2.500 e oltre del Mazzella. Dopo il gol si accendono gli animi,De Rosa già ammonito commette un brutto fallo, il signor Mastrodonato estrae il cartellino rosso. Al triplice fischio finale al “Mazzella” è l’apoteosi con i tifosi e squadra che festeggiano sul terreno di gioco .

ISCHIA I.V-POMIGLIANO 1-0
ISCHIA I.V (4-3-3): Mennella 7, Finizio 6,5, Tito 6,5, Nigro 6, Rainone 7,5, Cascone 6,5, Longo 6, Magnanelli 6, Cunzi 6 (36’ st Perna sv), Ausiello 6 (12’ st Galizia 6), Masini 6 (20’ st Alfano). A disp.: Incarnato, Florio, Russo, Platone. All.Campilongo 7
POMIGLIANO (4-4-2):  Di Costanzo 6, Moscarino 6 (35’ st Piccirillo sv), Loreto 6,5, Schioppa 6,5, Follera 6, Vitagliano 6, La Gatta 6,5, De Rosa 5,5, La Cava 5,5, Panico 6, Romano 6. A disp.: Formisano, Forino, Caiazzo, Festa, Micalizzi, Colurcio. All. Seno 6
ARBITRO: Sig. Vito Mastrodonato di Molfetta (Ass. Daniele Holweger di Aprilia e Simone Zanella di Latina)
RETI: 46’s.t Rainone (I)
NOTE:  giornata nuvolosa, campo in ottime condizioni. Spettatori 2.800 circa. Ammoniti: Cunzi (I), De Rosa (P), Piccirillo (P). Espulsi: al 48’s.t De Rosa (P) per doppia ammonizione. Angoli: 4-4. Recupero: 1’p.t-5’s.t