Recanatese, Titone: «Campionato falsato: si passa da lunghi stop a tante partite»

08.04.2021 09:30 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Fonte: youtvrs
Recanatese, Titone: «Campionato falsato: si passa da lunghi stop a tante partite»

Allarme in attacco rientrato in casa Recanatese. Mario Titone è tornato ad allenarsi a pieno regime agli ordini di mister Pagliari e domenica a Fiuggi sarà di nuovo protagonista al centro del reparto offensivo giallorosso. “L’infortunio è alle spalle, sono finalmente pronto a tornare in campo e aiutare i miei compagni. Mi sono fermato in un momento in cui stavo trovando finalmente continuità in una stagione che non è iniziata nel migliore dei modi al Castelnuovo Vomano. Potrei definirli brutti i primi mesi di questa stagione, poi fortunatamente così come lo scorso anno si sono riaperte le porte della Recanatese e ho accettato di tornare”.

Titone non gioca una gara ufficiale da quando è stato costretto ad abbandonare il campo intorno al 35′ del primo tempo contro il Pineto per un fastidio muscolare. Solo due gare ha saltato l’attaccante giallorosso, Tolentino e Rieti, meno rispetto a quelle inizialmente previste a causa di altri rinvii. “A mio avviso è un campionato falsato perché da un momento all’altro può saltare una gara e ci si ritrova davanti un calendario fitto di recuperi. Il fisico e la mente inevitabilmente ne risentono. Da un momento all’altro, dopo un lungo stop ci si ritrova in un turbinio di partite in cui il corpo va sotto stress e gli infortuni sono inevitabili”.

Rientro dal Covid che coinvolgerà i prossimi avversari della Recanatese. Il Fiuggi infatti, non scende in campo dallo scorso 7 marzo e per loro può essere considerato un vero e proprio ritorno al calcio giocato. “Sono avversari temibili perché daranno tutto fin da subito, noi dovremmo essere bravi a colpire al momento giusto. Non possiamo permetterci di sbagliare questa partita, il gruppo ha troppo bisogno di ritrovare quella vittoria che permetterebbe di affrontare gli allenamenti con tutt’altro morale”.