Arcetana, sabato trasferta sull'ostico campo del Salsomaggiore

Eccellenza Emilia Romagna
26.11.2021 13:00 di Anna Laura Giannini   vedi letture
Arcetana, sabato trasferta sull'ostico campo del Salsomaggiore

Nuovo anticipo per l'Arcetana: dopo la vittoriosa sfida del 13 novembre scorso sul campo del Bibbiano San Polo, i biancoverdi sono attesi da un ulteriore impegno in trasferta collocato al sabato pomeriggio. Nella fattispecie l'agenda del 27 novembre prevede il duello in quel di Salsomaggiore, contro gli arrembanti padroni di casa parmensi: al "Francani" si giocherà a partire dalle ore 15, e il confronto sarà valevole per il 12° turno di Eccellenza. Terna arbitrale tutta forlivese: a dirigere l'incontro è stato designato il sig. Matteo Benini, coadiuvato dagli assistenti sigg. Francesco Pilato e Luca Caminati. Anche stavolta, per accedere all'impianto sportivo sarà necessario essere in possesso del green pass.

Domenica scorsa, contro il Rolo, Alessio Leoncelli è rimasto in campo durante l'intera partita: non accadeva dalla prima giornata, quando l'Arcetana ha pareggiato sempre in casa con l'attuale capolista Cittadella Vis Modena. "Di recente ho avuto alcuni problemi legati a uno stiramento - spiega il centrocampista dell'Arcetana - Ora, però, posso finalmente dire di essere tornato al 100% della forma: devo solo ritrovare il ritmo-partita, ma credo proprio di essere sulla strada giusta anche in tal senso. L'incontro col Rolo mi ha consegnato riscontri molto incoraggianti, sia a livello di rendimento sia soprattutto per quanto riguarda la condizione fisica: inoltre il fatto di avere disputato tutta la gara mi ha dato un'ulteriore spinta motivazionale, che di certo sarà molto utile in vista dell'immediato futuro".

Leoncelli effettua quindi un giro d'orizzonte sulle tematiche che hanno caratterizzato la contesa con i biancoblù: "Credo proprio che l'1-1 finale rispecchi in pieno ciò che si è visto in campo - sottolinea il classe '95 - In buona sostanza, c'è stato un tempo a testa. Nei primi 45' il Rolo ha manifestato un visibile predominio territoriale, ma in fin dei conti le difficoltà che abbiamo incontrato erano piuttosto prevedibili: del resto stiamo parlando di un'avversaria che naviga nell'altissima classifica, e il suo attuale 2° posto non deriva affatto dalla semplice casualità. Tuttavia, nel corso della ripresa il copione è stato ben differente: siamo stati capaci di rialzare la testa in modo brillante e concreto, cogliendo un pari in rimonta che reputo del tutto meritato. Nel corso della seconda frazione di gioco, l'Arcetana ha messo in campo un cipiglio più efficace e meno timoroso - rimarca Alessio Leoncelli - Merito pure di mister Pivetti, che durante l'intervallo ha saputo motivare l'intera squadra: con parole chiare ed efficaci, lui ha esortato ciascuno di noi a fare del proprio meglio per raddrizzare una situazione difficile ma non ancora compromessa. E' un atteggiamento che ci ha dato ragione: sul finale avremmo persino potuto vincere, ma penso proprio che ogni lamentela da parte nostra sarebbe fuori luogo. Il punto ottenuto con il Rolo è comunque molto prezioso, specie considerando i tanti problemi fisici che ci siamo trovati ad affrontare".

Problemi fisici che adesso destano meno preoccupazioni: salvo sorprese dell'ultima ora, domani l'Arcetana dovrebbe essere finalmente al completo. Quanto al Salsomaggiore, l'organico guidato da Francesco Cristiani alberga a quota 14 in classifica esattamente come i biancoverdi: i play out sono 3 lunghezze più in basso, mentre i play off stazionano 6 punti più in alto. Nelle prime fasi del campionato, i termali veleggiavano addirittura nei piani alti della graduatoria: ultimamente i gialloblù hanno rallentato la propria marcia cogliendo solo 1 punto nelle 3 sfide più recenti, ma la squadra resta comunque ampiamente in linea con gli obiettivi stagionali. In più, mercoledì sera la compagine parmense ha saputo cogliere un successo di assoluto spessore: il Salsomaggiore è stato capace di ottenere l'accesso alle semifinali della Coppa Italia - Memorial Maurizio Minetti. I gol di Berti e Pellegrini hanno permesso di prevalere per 2-0 sul Castellarano di Promozione, realtà che nei turni precedenti aveva fornito ottime prove anche contro organici di Eccellenza. Nel duello con i biancoverdi, Cristiani dovrà fare a meno soltanto dello squalificato Pedretti: per il resto, tutti a disposizione.

"In effetti le fatiche di mercoledì scorso potranno farsi sentire, ma non per questo dobbiamo illuderci di affrontare un Salsomaggiore a corto di energie - ammonisce Leoncelli - A quanto ne so, i nostri prossimi avversari sanno gestire molto bene le forze a disposizione. Inoltre, si tratta di una squadra che punta parecchio sull'agonismo: ciò rappresenterà un problema oggettivo per noi, un ostacolo di non poco conto. Tra le chiavi di volta che ci potranno permettere di fare risultato a Salso, figura senz'altro lo spirito di gruppo che ormai ci contraddistingue in modo concreto e visibile: inoltre sappiamo reagire con efficacia a ogni tipo di problematica, ed è un aspetto emerso con notevole chiarezza pure domenica scorsa. Al tempo stesso, ora come ora credo che sia giunto il momento di aggiungere qualcosa a livello di sana cattiveria agonistica: come detto avremo di fronte un'avversaria che eccelle da quel punto di vista, e dunque noi dovremo essere all'altezza della situazione rispondendo con la stessa moneta". 

In caso di vittoria, per l'Arcetana si tratterebbe del secondo blitz stagionale in campionato: inoltre, con i 3 punti i biancoverdi potrebbero avvicinarsi in maniera ulteriore alla zona play off. "Di certo, espugnare il "Francani" costituirebbe una gratificazione di primo piano per morale e classifica - rimarca il centrocampista biancoverde - Quanto al resto, la classifica è parecchio corta e si presta ancora a numerosi sconvolgimenti: basta un successo per proiettarsi verso l'alto, ma allo stesso modo una sconfitta è sufficiente per rischiare di finire in acque tutt'altro che serene. Di conseguenza, un'eventuale vittoria a Salsomaggiore non sarebbe affatto un valido motivo per costruire castelli in aria".