Cesena, mister Viali: «Dà noia perdere una partita del genere, però...»

25.01.2021 15:45 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Cesena, mister Viali: «Dà noia perdere una partita del genere, però...»

In conferenza stampa William Viali, allenatore del Cesena, non nasconde il rammarico per non aver chiuso la gara nel momento migliore della sua squadra ieri sconfitta dalla Virtus Verona in rimonta.

“Avevamo preparato la gara molto bene - ha esordito - e sembrava tutto si fosse messo per il meglio: dovevamo trovare subito il doppio vantaggio, invece dopo quaranta minuti di alto livello abbiamo fatto due macro errori. Nella ripresa la Virtus Verona si è difesa bene facendo molta densità: abbiamo provato con l'ampiezza, ma loro sono stati molto concentrati. Il primo tempo, tolto il finale, è stato di altissimo livello quindi fatico a rimproverare qualcosa alla squadra: l'errore è stato regalare agli avversari la partita ideale per loro”.

Nella sua analisi il tecnico ha esaminato le criticità proposte dalla sfida: “Siamo bravi a muovere palla, ma se una squadra si chiude bene diventa difficile. I nostri errori? Quando si subisce un gol ci sono diversi elementi anche se quelli più eclatanti sono quelli della perdita di possesso e l'uscita che ci ha messo fuori giri. Sono state letture non fatte bene, ma non ci sono partite senza errori: la differenza è che oggi siamo stati puniti in ogni occasione. Era una giornata no sotto questo punto di vista, ma voglio portarmi via quanto di buono fatto nel primo tempo: il gruppo ha dimostrato che il percorso è corretto”.

In chiusura Viali ha fatto un bilancio della ripresa, nella quale il Cesena si è scontrato contro il muro eretto dagli avversari: “La Virtus Verona ha fatto la gara che voleva nel secondo tempo: l'errore è stato servirgli la partita ideale per le loro caratteristiche. Avessimo sbagliato approccio l'avrei capito di più, invece rimane il rammarico di aver fatto un'ottima fase iniziale. Nella ripresa è successo quello che temevamo: abbiamo provato a raddrizzare la gara senza concedere ripartenze, ma non siamo riusciti a sfondare centralmente”. Il tecnico bianconero non fa però drammi: “Domani analizzeremo la partita nel giusto modo, però dobbiamo essere consapevoli che l'atteggiamento deve restare questo: vogliamo continuare a stupire valorizzando quanto di buono abbiamo fatto”.