Entella, il dg Matteazzi: «Assurdo nel 2022 non poter utilizzare la prova TV nei ricorsi»

22.09.2022 16:45 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Entella, il dg Matteazzi: «Assurdo nel 2022 non poter utilizzare la prova TV nei ricorsi»

Minuto 55 di Carrarese-Entella, la sfera è nelle mani del portiere della Carrarese Satalino, quando Zamparo spinge sul petto D’Ambrosio.
Il direttore generale della Virtus Entella Matteo Matteazzi non ha dubbi:

“Già dal vivo avevamo avuto la percezione che si trattasse di una decisione troppo severa, rivedendo le immagini televisive ne abbiamo avuto ulteriore conferma. Zamparo è stato ingenuo nel cadere nelle provocazioni dell’avversario, ma di certo la sua reazione non meritava il cartellino rosso né tanto meno i due turni di stop.

Possiamo accettare una decisione errata dell’arbitro presa in pochi secondi e da una visuale non ottimale, ma nel 2022 ci sembra anacronistico e profondamente ingiusto che in fase di ricorso i club non possano avvalersi di uno strumento come la prova tv. Abbiamo un broadcaster che produce immagini di tutte le partite, l’introduzione della prova televisiva sarebbe del tutto a costo zero. Sappiamo che la prova video non è ammessa neanche in Serie A e in Serie B, ma in queste categorie, differentemente dal nostro campionato, è previsto il VAR”.

Zamparo è stato multato dal club: “Non vogliamo giustificare il gesto del giocatore – sottolinea Matteazzi – che è stato ingenuo, né tanto meno stigmatizzare l’errore arbitrale. Abbiamo riscontrato un’anomalia e riteniamo giusto evidenziarla visto che potrebbe essere superata facilmente, applicando uno strumento già in nostro possesso. Ci sembra una questione di buon senso che riguarda tutti i club, anche a tutela degli ingenti investimenti fatti dalle 60 società di Lega Pro”.