Turris, Romano ai saluti: due obiettivi per rimpiazzarlo

21.06.2021 11:45 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Turris, Romano ai saluti: due obiettivi per rimpiazzarlo

L'edizione online di metropolis fa il punto della situazione in casa Turris, partendo dall'addio ormai certo di Antonio Romano. L’accordo per il prolungamento contrattuale del centrocampista non è stato trovato e le strade si divideranno ufficialmente a partire dal primo luglio quando, l’ormai ex corallino, sarà svincolato e libero dunque di accasarsi dove riterrà opportuno. A tal proposito le offerte non gli mancano, si sussurra di una proposta molto interessante da parte della Viterbese. D’altronde uno come Romano fa gola perché la sua stagione a Torre del Greco è stata importante.

Dietro l’asse centrale Tascone-Franco si punta, come caratteristiche, a due giocatori. Uno pronto all’uso con centimetri e chili per dare anche forza fisica ad una mediana che così com’è appare un po’ leggerina. L’altro profilo può essere un under. Nel listone studiato da Caneo ci sono finiti anche due ragazzi che ben si sono disimpegnati quest’anno in prestito al Foggia, stiamo parlando di Biagio Morrone (classe 2000 nativo di Castellammare di Stabia il cui cartellino è di proprietà della Lazio) e di Gaetano Vitale (2001 anche lui stabiese di nascita di proprietà però della Salernitana).

Entrambi hanno vissuto una stagione esaltante agli ordini di mister Marchionni. L’ex allenatore del Foggia, da sabato scorso c’è Zdenek Zeman al suo posto, li ha valorizzati davvero tanto facendogli giocare spezzoni di gara nel centrocampo a cinque. Morrone ha collezionato in totale 711 minuti partendo per sei volte titolare senza però riuscire mai ad andare a segno. Titolare inamovibile è stato invece il ‘gemello’ Vitale che ha giocato 1.960 minuti andando in gol per due volte (contro Avellino e Casertana) mettendo a referto anche tre assist, di cui uno all’Amerigo Liguori sotto gli occhi dell’area tecnica torrese che lo ammira davvero tanto. Tra nove giorni i loro rispettivi cartellini ritorneranno in organico alle cosiddette case madri per poi essere certamente girati nuovamente altrove per permettergli di completare un percorso di crescita interessante. La Turris si è già mossa chiedendo informazioni e sondando qua e là le varie situazioni. L’avvento di Zeman, al quarto ritorno ai satanelli, potrebbe cambiare tutto. Da sempre il boemo ama lavorare con giovani affamati e di gamba. Non è da escludere possa chiedere al neo presidente Canonico la riconferma del duo di centrocampisti stabiesi per la prossima stagione. Staremo a vedere chi la spunterà.