Anconitana, freme il calciomercato: tutte le trattative biancorosse

Eccellenza Marche
01.12.2020 20:30 di Davide Guardabascio   Vedi letture
Fonte: corriere adriatico
Anconitana, freme il calciomercato: tutte le trattative biancorosse
© foto di NotiziarioCalcio.com

Sarà un dicembre intenso in casa Anconitana. In attesa di capire dal prossimo Dpcm, atteso per dopodomani, se riprenderanno oppure no gli allenamenti collettivi la società biancorossa resta focalizzata sull’argomento mercato con il chiaro obiettivo di regalare a Marco Lelli i rinforzi richiesti.

In questa prima fase della sessione invernale, che da oggi durerà fino alle 19 del 26 febbraio, tutte le attenzioni saranno rivolte ai suggestivi ritorni all’ombra del Conero di Salvatore Mastronunzio (79) e Simone Rizzato (’81). Dando per scontato il gradimento dei giocatori, attacca¬ti visceralmente alla piazza in virtù dei loro trascorsi, restano da convincere rispettivamente Montefano e Atletico Gallo che, dal canto loro, non hanno chiuso le porte alla clamorosa eventualità anticipata proprio sulle colonne del Corriere Adriatico qualche settimana fa.

Solo successivamente l’area tecnica biancorossa cercherà di completare il mosaico pianificato con l’inserimento di altri due, tre tasselli ritenuti necessari. Uno è sicuramente quello del playmaker, dove i nomi di Alessandro Borgese (’85) del Valdichienti Ponte e Salvatore Cusimano (’98) del Castelfidardo rientrano tra quelli attenzionati.

Fari puntati anche sull’under classe 2002 che, dalle ultime indiscrezioni, avrebbe tutti i connotati del difensore centrale. Uscite e staff tecnico Le porte del mercato dorico saranno rigorosamente scorrevoli, in entrata e in uscita. Al pari degli innesti, i collabora-tori del presidente Stefano Marconi stanno vagliando anche le partenze di quei giocatori che poco hanno convinto nella primissima parte di campionato disputata (dove la truppa di mister Lelli ha raccolto in quattro gare di campionato cinque punti su dodici disponibili).

Con le valigie già in mano sembrerebbero esserci il difensore Boninsegni, il centrocampista Marino e gli attaccanti Mariano e Buonaventura ma sono anche altri i giocatori dell’attuale rosa al vaglio della società. Quanto allo staff tecnico, aspettando l’ufficialità imminente della separazione con formai ex vice allenatore Stefano Goldoni, è scontata la promozione a secondo del collaboratore Filippo Gasparrini, già tecnico della formazione Under 15 e uomo fidato di Lelli.

Nessuna conferma sul nome di Emanuele Pesaresi, oggi nel settore giovanile della Recanatese. L’importanza di riprendere Tutti i discorsi fin qui elaborati, dal mercato alla ripresa degli allenamenti collettivi, sono finalizzati ad una sola cosa: il ritorno in campo e la ripartenza del campionato di Eccellenza. Ad oggi resta valida la data del 10 gennaio, stabilita originariamente dalla Figc Marche, ma l’equilibrio su cui vive è sottile. Per l’Anconitana disputare regolarmente la stagione attuale, con il mirino sulla promozione in Serie D, riveste un’importanza vitale per svariate ragioni. E proprio per queste ragioni, potrebbe risultare la più danneggiata nella malaugurata ipotesi che la stagione in questione non dovesse avere un domani. I vertici nazionali e regionali della Lnd hanno ribadito più volte l’assoluta prerogativa di tornare in campo ma ad oggi alle parole devono seguire i fatti. In che modo? Attraverso due strade. Un protocollo sanitario chiaro e rigoroso, che non gravi solo ed esclusivamente sulle spalle dei club, e un regolamento certo ed oggettivo in merito ai rinvii delle gare di campionato. Solo così si potrà dare un futuro a questa annata calcistica per l’Eccellenza. E all’Anconitana.