L'Arcetana va a Rolo per dimenticare subito il ko con il San Felice

Eccellenza Emilia Romagna
20.02.2020 23:30 di Redazione NotiziarioCalcio.com   Vedi letture
L'Arcetana va a Rolo per dimenticare subito il ko con il San Felice

"La sconfitta con il San Felice? Una delusione cocente, basti pensare che a fine partita mi sono addirittura messo a piangere". Le parole di Matteo Cacciavellani, difensore dell'Arcetana, simboleggiano in pieno lo stato d'animo dei biancoverdi sùbito dopo la batosta di domenica scorsa: come è noto i modenesi hanno espugnato via Caraffa con il punteggio di 0-4, prevalendo in quello che rappresentava un vero e proprio scontro diretto in ottica salvezza.

Ad ogni modo, l'amarezza è durata solamente poche ore: ben presto i nostri beniamini si sono rimessi al lavoro con la lena di sempre, in vista di una trasferta di campionato che richiederà il massimo delle energie sia fisiche sia mentali. Domenica prossima, 23 febbraio, il campionato di Eccellenza arriverà a celebrare la sua 24esima giornata: a partire dalle ore 14.30 l'Arcetana sarà di scena al "Comunale" di Rolo, ovviamente contro i blasonati padroni di casa biancoblù. 

Nonostante la severa battuta d'arresto di 4 giorni fa, i biancoverdi continuano comunque a stazionare fuori dalla zona play out: nella fattispecie la formazione allenata da Paolo Vinceti è undicesima in graduatoria, a quota 26. Il Rolo ha invece conquistato 4 punti nelle ultime 2 gare: così la compagine diretta da mister Pietro Ferraboschi si è portata a quota 33, e attualmente alberga al 7° posto. Per la cronaca, il duello di andata disputato il 13 ottobre terminò sullo 0-1 a favore dell'undici della Bassa.

Cacciavellani, che domenica ha giocato titolare, torna innanzitutto sul ko contro i giallorossi sanfeliciani: "Di certo è stata una giornata da dimenticare - sottolinea il difensore classe 2001 - Ben poco ha funzionato nel nostro modo di giocare: di certo le tante e rilevanti assenze ci hanno penalizzati, ma in ogni caso potevamo senza dubbio fare meglio sotto ogni punto di vista. Ad ogni modo, le speranze salvezza dell'Arcetana non diminuiscono affatto: una partita storta non può affatto cancellare ciò che di buono è stato costruito fin qui. La sconfitta con il San Felice deve rimanere soltanto un caso isolato: ora, sta a noi il compito di fare in modo che tale battuta d'arresto resti effettivamente una parentesi infausta, una semplice nota a pie' di pagina".

Purtroppo, anche a Rolo mister Vinceti sarà nuovamente confrontato con un'infemeria piuttosto affollata: "Io stesso sono in dubbio - annuncia Cacciavellani - In questi giorni, infatti, sto facendo i conti con il virus dell'influenza: spero proprio di poter recuperare in tempo per domenica, ma la situazione resta ancora da valutare. Quanto al resto, di certo saremo ancora privi degli infortunati Gabriele Cavanna e Dario Castrianni: ci sono poi dei punti interrogativi in merito a Luca Travagliati e Matteo Caminati, entrambi ancora alle prese con i rispettivi acciacchi. In compenso, l'Arcetana potrà contare su due rientri di notevole rilievo: Gianluca Acanfora rientra dopo la squalifica, mentre Alessio Leoncelli si è ripreso dalla forma influenzale che lo aveva costretto a saltare l'impegno con il San Felice". Parlando invece dei prossimi avversari, "di certo il Rolo può ambire a migliorare notevolmente la propria classifica - commenta l'ex Piccardo - Non siamo certo noi a scoprire il valore della compagine biancoblù, un organico che dispone di parecchi grandi nomi per la categoria. Ad ogni modo, l'altisonante rosa del Rolo non deve essere un motivo di preoccupazione: rimango convinto del fatto che quest'Arcetana sia sempre artefice primaria della propria sorte, indipendentemente dalle potenzialità e dagli assetti che contraddistinguono chi abbiamo di fronte. Di conseguenza, adesso il nostro compito primario sta nell'affinare e perfezionare sempre di più la trama di gioco che sappiamo esprimere".

"Più precisamente - prosegue Matteo Cacciavellani - ritengo che la nostra vivacità offensiva rappresenti un autentico punto di forza: si tratta di una dote di basilare importanza non soltanto per espugnare Rolo, ma anche per riprendere con ulteriore convinzione il cammino verso una permanenza nella categoria che stiamo dimostrando di meritare. Viceversa, in questa fase dobbiamo assolutamente rendere più solido il fortino che circonda la nostra porta: lo dico da difensore, e dunque si tratta anche di una sorta di autocritica. Domenica scorsa le assenze di Castrianni, Caminati e Acanfora hanno certamente avuto il loro peso a livello difensivo: poi non va dimenticato il lungo forfait di Christian Macca, anche lui giocatore di primo piano nel panorama dell'Eccellenza. Comunque sia, questi pur oggettivi problemi non possono e non devono rappresentare un alibi - rimarca Cacciavellani - La strada verso la salvezza passa pure attraverso la capacità di affrontare con efficacia questo tipo di ostacoli. Comunque sia, ribadisco di non avere affatto perso l'ottimismo: sapevamo che il percorso per evitare la retrocessione sarebbe stato comunque complesso, e tutti noi ci stiamo impegnando a fondo per centrare l'obiettivo nel modo più sereno ed efficace possibile".