Catanzaro, Calabro: «Avevo timore della reazione mentale dei ragazzi»

08.03.2021 14:45 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Catanzaro, Calabro: «Avevo timore della reazione mentale dei ragazzi»

Il Catanzaro in quel di Teramo ha colto un pareggio. Un punto fuori casa che il tecnico giallorosso ha analizzato come sempre in conferenza stampa.

Queste le parole dell'allenatore: «Avevo timore della reazione mentale dei ragazzi invece sono stati sul pezzo, c’hanno provato ma ho continuato a vedere situazioni a livello di brillantezza più vicine alla gara con l’Avellino che a quella con la Ternana. Prendo questo punto lo porto a casa non tanto per la prestazione, che poteva essere fatta meglio, ma i ragazzi sono stati sul pezzo e ce l’hanno messa tutta. Paghiamo la mancanza di brillantezza e le fatiche della settimana e poi di fronte avevamo una squadra ben composta da giocatori importanti su un campo difficile dove squadre blasonate hanno avuto difficoltà a prendere punti. Era importante venire qui e provare a vincere ma non ci siamo riusciti perché abbiamo incontrato alcune difficoltà. Già avevamo problemi iniziali che si sono confermati durante la gara. I ragazzi devono stare tranquilli, recuperare e cercare di fare forza e affidamento su qualche che giocatore più brillante che ha giocato poco ed evitare di cadere in trappole di squalifiche, espulsioni e sbagliare meno possibile. Poi prendo questo punto lo porto a casa non tanto per la prestazione che poteva essere fatta meglio ma i ragazzi sono stati sul pezzo e ce l’hanno messa tutta. Preferisco non parlare degli episodi arbitrali. Non mi devono toccare. Devo concentrare le mie energie nervose e mentali per vincere le partite e fare prestazioni a lungo termine. Sono cose che si dicono sempre a fine partita, certo incidono tantissimo ma non è mio compito giudicarle in questo momento».