Clivense, Allegretti: «Col Piacenza gara da categoria superiore. Gara bella da giocare»

02.12.2023 16:30 di Nicolas Lopez   vedi letture
Clivense, Allegretti: «Col Piacenza gara da categoria superiore. Gara bella da giocare»

Partita di cartello domani a San Martino tra Clivense e Piacenza. Due squadre con tradizioni diverse ma obiettivi importanti comuni. Di seguito le dichiarazioni di mister Allegretti in conferenza stampa:

Buongiorno mister, domani big-match contro il Piacenza. Che stimoli può dare una partita così importante contro l'avversario più blasonato del girone?

"Di stimoli ce ne sono tanti, la storia del Piacenza parla chiaro, come l'obiettivo che hanno dichiarato a inizio stagione. Sarà una partita difficile ma bella da giocare. Ci siamo preparati al meglio, queste sono sfide che dal punto di vista mentale si preparano da sole".

Due squadre con percorsi diversi, Piacenza fino al 2003 in Serie A, Clivense che è partita due stagioni fa dalla terza categoria.

"Sono due squadre totalmente diverse, anche se chiaramente il nostro nome è sempre legato a una realtà diversa, ma ad oggi siamo la Clivense. Credo che partite di questo tipo siano di categorie superiori. Peccato solo che domani i tanti tifosi non possano essere presenti allo stadio".

Si prospetta un test impegnativo, con gli avversari che arrivano da tre vittorie consecutive dopo il cambio in panchina. Che gara ti aspetti?

"Sarà una sfida impegnativa e combattuta, hanno una squadra forte, adesso anche dal punto di vista del collettivo, trovando più distanze con un nuovo sistema di gioco ed esprimendo meglio le loro qualità. Individualmente hanno dei giocatori molto bravi, concedono poco e arrivano carichi dal punto di vista mentale".

Clivense che arriva da una striscia positiva di quattro risultati utili consecutivi. Come sta la tua squadra?

"Stiamo bene, abbiamo cercato di lavorare sulle caratteristiche degli avversari che conosciamo. Abbiamo voglia di misurarci, per il buon momento che stiamo attraversando, contro una squadra così forte per capire a che punto siamo".