Il Trento non stende il Belluno: gli ospiti resistono anche in 10' per oltre mezz'ora

07.03.2021 17:50 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Fonte: trivenetogoal
Il Trento non stende il Belluno: gli ospiti resistono anche in 10' per oltre mezz'ora

Finisce 0 a 0 la sfida tra Trento e Belluno. Sedicesimo risultato utile per i locali che non sfruttano, però, il pareggio della Manzanese. Prezioso pareggio per il Belluno che esce imbattuto dal campo della capolista.
In una domenica pomeriggio soleggiata, sul manto erboso dello stadio Briamasco di Trento, i locali affrontano il Belluno. Squadra che, in queste prime 24 giornate, si è dimostrata tosta e difficile da superare, si contano – infatti – solo 4 sconfitte stagionali per gli uomini di Mister Lauria. Entrambe le squadre provengono da momenti positivi: il Trento è primo in classifica e lanciato sempre più verso il suo obiettivo promozione, il Belluno – con una sola sconfitta nelle ultime 10 giornate – si presenta nella città del Concilio, come quarta forza del campionato.
All’andata finì 1 a 1, grazie ai gol di: Pietribiasi e Corbanese. Quest’oggi Mister Parlato in attacco sceglie di affidarsi ad Aliu e Ferri Marini mentre, sempre per quanto riguarda la fase offensiva, l’allenatore del Belluno si affida al suo bomber Corbanese.
Parte forte il Belluno ma è il Trento all’11’ con Belcastro ad andare vicino alla rete, grazie ad un tiro dalla distanza. Il pallone, però, sbatte contro il palo, spegnendo così le grida gioiose dei pochi presenti allo stadio. Al minuto 18 è ancora la squadra di casa a rendersi pericolosa grazie ad un’incursione personale di Gatto che si spegne con un tiro, di poco a lato rispetto alla porta di Peterle. Al 42’ è invece Aliu ad avere sui piedi il pallone del vantaggio, sfruttando una discesa sulla fascia destra ma facendosi poi ipnotizzare dall’estremo difensore veneto. Si conclude, così sullo zero a zero, un piacevole primo tempo, interpretato a viso aperto da entrambe le formazioni.
Al 58’ Masoch si rende protagonista di un fallo ai danni di Contessa, passibile – per il direttore di gara – di ammonizione. Per il giocatore ospite si tratta della seconda ammonizione e di conseguenza del cartellino rosso. Passano soli pochi minuti e, seppur in inferiorità numerica, è il Belluno a rendersi pericoloso con un tiro di Gjoshi dall’interno area di rigore sul quale, a Cazzaro battuto, interviene di testa con un intervento miracoloso, Trainotti.
Nei restanti minuti, il Trento si riversa nella metà campo del Belluno ma la squadra ospite si difende stoicamente e conquista un punto importantissimo sul campo della capolista.

TRENTO – BELLUNO 0-0

TRENTO: Cazzaro, Contessa (69’ Tinazzi), Trainotti, Caporali, Belcastro (80’ Rivi), Aliu, Bran (85’ Santuari), Gatto, Dionisi, Pilastro (56’ Comper), Ferri Marini (56’ Osuji) All. Parlato
BELLUNO: Peterle, Gjoshi, Mosca, Quarzago, Sommacal, Chiesa, Masoch, Bertagno, Corbanese, Cescon (56’ Spencer), Petdji. All. Lauria
Ammoniti: 24’ Masoch (B), 36’ Bertagni (B), 54’ Aliu (T), 60’ Lauria (B), 73’ Sommacal (B), Peterle (B),
Espulsi: 60’ Masoch (B)
Recupero: 1 pt, 3 st.