Il Trento vince a Chioggia e riprende la sua corsa

25.10.2020 19:00 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Il Trento vince a Chioggia e riprende la sua corsa

In Laguna il Trento è... corsaro. Con una prova d'autorità e di solidità, i gialloblù superando per 2 a 0 l'Union Clodiense nella sesta giornata del girone d'andata, al termine di una sfida che la squadra di mister Carmine Parlato domina dal primo all'ultimo minuto. Apre le danze Pilastro, che finalizza in maniera vincente uno schema su calcio piazzato e, a pochi minuti dall'intervallo, Caporali castiga i padroni di casa dopo un errore in disimpegno. Nella ripresa gli aquilotti controllano le operazioni, sfiorando in un paio di circostanze il terzo gol.
Il Trento conquista la quarta vittoria stagionale, resta imbattuta e sale a quota 14 in classifica ed è nuovamente capolista solitaria del girone C. Nel prossimo week end settimo impegno della fase ascendente di torneo: al "Briamasco" arriverà l'Union Feltre.

Live match.

Mister Parlato si affida al "4-3-1-2": tra i pali spazio a Ronco, all'esordio dal primo minuto, mentre la linea difensiva è composta da Bran e Tinazzi sulle corsie esterne con Salvato e Dionisi al centro, mentre in mezzo al campo Gatto agisce da playmaker con Pilastro e Osuji interni. Caporali completa il rombo di metà campo in qualità di trequartista alle spalle del tandem offensivo composto da Belcastro, anch'egli alla "prima" da titolare e Aliù.
Il match sale subito di tono con le due squadre che si affrontano a viso aperto: la Clodiense si fa vedere prima con una punizione di Nappello facilmente controllata da Ronco (8') e poi con un gran tiro al volo di Ferretti (17'), ottimamente disinnescato dall'estremo difensore trentino. Nel mentre anche il Trento "bussa" alla porta avversaria con una conclusione di sinistro di Belcastro e palla che termina di poco a lato.
La squadra di Parlato macina gioco e s'impossessa del pallino della manovra: al 20' botta da fuori area di Gatto e palla che sfiora la traversa.
È il preludio al gol, che arriva due minuti più tardi: piazzato dalla destra del playmaker, che scodella sul secondo palo con Salviato che fa da sponda e rimette al centro dell'area dove irrompe Pilastro, che scaraventa in rete da pochi passi per l'uno a zero.

Per il centrocampista classe 2001 cresciuto nei settori giovanili di Bologna e Vicenza si tratta della prima rete stagionale.
Sull'onda dell'entusiamo i gialloblù vanno a caccia dell'immediato raddoppio: al 38' Pilastro imbecca Aliù che insacca, ma l'arbitro annulla su segnalazione del proprio assistente e la decisione lascia ben più di un dubbio.
Al 41', però, il raddoppio è servito: corto retropassaggio di Martino all'indirizzo di Amatori che, pressato da Belcastro, deve "forzare" il rinvio. Caporali intercetta la sfera, la controlla e poi la spedisce a fil di palo nella porta ormai sguarnita, realizzando così la sua terza marcatura personale della stagione.

Prima dell'intervallo va in rete anche Belcastro, ma il gol viene annullato per la posizione di offside dell'attaccante calabrese.
Nella ripresa i padroni di casa provano ad alzare il ritmo, ma la pressione del Trento impedisce alla squadra granata di costruire trame. Al 55' Djuric recupera palla sulla trequarti e poi cerca la conclusione ad effetto, senza però trovare la porta. Al 62' sono invece i gialloblù a sfiorare il tris: Gatto verticalizza per Caporali, che arriva a tu per tu con Amatori e serve Aliù al centro: il centravanti sterza e poi batte a rete, ma la retroguardia mura in extremis il tentativo del numero nove trentino. Lo stesso Aliù sfiora il montante con un gran colpo di testa su corner battuto da Tinazzi (65').
Dopo Pietribiasi, in campo al posto di Belcastro, entra anche Trainotti, al rientro dopo l'infortunio patito alla prima giornata, in sostituzione di Osuji e, all'85', l'Union Clodiense sfiora il gol dell'1 a 2, ma Madiotto spedisce a lato il "rigore in movimento" su assist di Martino.
Finisce 2 a 0 per il Trento, che centra la quarta vittoria stagionale, prosegue imbattuto il proprio cammino ed è nuovamente solitario in vetta alla classifica.
Nel prossimo fine settimana si torna al "Briamasco" per affrontare l'Union Feltre.

Il tabellino.

UNION CLODIENSE CHIOGGIA – AC TRENTO 1921 0-2
UNION CLODIENSE CHIOGGIA (4-3-1-2): Amatori; Martino, Ballarin (14’pt Pastorelli – 29’st Porcino), Cuomo, Seno; Djuric, Erman (36’st Duse), Stalla; Baccolo (19’st Madiotto); Ferretti (19’st Gioè), Nappello.
A disposizione: Fassari, Ndreca, Tiepolato, Scarpa.
Allenatore: Antonio Andreucci.
AC TRENTO 1921 (4-3-1-2): Ronco; Bran, Salviato, Dionisi, Tinazzi (41’st Contessa); Pilastro, Gatto, Osuji (36’st Trainotti); Caporali; Belcastro (25’st Pietribiasi), Aliù (41’st Pettarin).
A disposizione: Cazzaro, Affolati, Comper, Santuari, Trevisan.
Allenatore: Carmine Parlato.
ARBITRO: Vogliacco di Bari (Amoroso di Piacenza e Ierardi di Novara).
RETI: 22’pt Pilastro (T), 41’pt Caporali (T).
NOTE: spettatori 200 circa. Campo in perfette condizioni. Giornata calda e soleggiata. Ammoniti Pastorelli (C), Ferretti (C), Erman (C), Pilastro (T), Caporali (T) per gioco falloso, Belcastro (T) per comportamento non regolamentare. Calci d’angolo 3 a 3. Recupero 2′ + 5′.