Imperia, Bencardino: «Con Caronnese e Fossano la prova del nove»

24.11.2020 11:00 di Ermanno Marino   Vedi letture
Fonte: Secolo XIX
Imperia, Bencardino: «Con Caronnese e Fossano la prova del nove»

«Le prossime due partite, entrambe in trasferta, con Caronnese e Fossano, costituiscono la prova del nove». Il direttore tecnico dell'Imperia, Alfredo Bencardino, sottolinea l importanza delle due sfide lontano dal Ciccione che attendono l Imperia nel campionato di serie D. Finora i nerazzurri in trasferta hanno rimediato tre sconfitte, per 2-0 a Borgosesia e a Tortona con il Derthona, per 1-0 a Pont-Saint-Martin contro il Pont Donnaz, in gare caratterizzate anche da due rigori falliti. Alla fine però sono rimasti zero punti, mentre in casa su quattro match disputati l Imperia ha centrato tre vittorie, quindi conquistando nove punti preziosi nella lotta per la salvezza (dopo la sconfitta per 2-1 al Ciccione all esordio con il Bra, ha vinto per 2-0 sul Sestri Levante, per 1-0 sul Chieri e 2-0 sul Varese). La partita più impegnativa appare la prima, il recupero fissato per domenica 29 novembre con la Caronnese a Caronno Pertusella, in provincia di Varese.

«La Caronnese o sottolinea Bencardino - Ë un ottima squadra, nel recupero ha anche vinto a Varese. Noi però dobbiamo incominciare a crederci, il gruppo è buono. La squadra si è allenata per tre giorni consecutivi, da giovedì a sabato, quando è stata effettuata una partitella in famiglia. Ora ricominciano le settimane di allenamento normali, con cinque giorni consecutivi, da martedÏ a sabato».

Bencardino è favorevole al nuovo protocollo che si sta profilando, con partite sospese soltanto con almeno tre giocatori positivi al coronavirus: «Questa novità dovrebbe consentire di diminuire in modo netto il numero di partite rinviate. A questo punto probabilmente saranno pochi i match che non si disputeranno. Gli aiuti che ci ha comunicato la Federazione ci consentiranno di continuare a investire sulla sicurezza, attraverso i tamponi e tutte le iniziative necessarie».

Negli ultimi giorni sembra essere salito l'ottimismo su una normale conclusione del campionato di serie D: «C'è più fiducia - conferma il direttore tecnico - Forse il periodo più brutto è passato. Chiaramente bisogna continuare a stare attenti e a prendere tutte le precauzioni necessarie, ma qualche settimana fa sembrava vicina una lunga sospensione del campionato, ora credo ci sia la speranza concreta di disputare tutte le partite previste soprattutto se si concretizza il previsto cambiamento del protocollo».