Savoia, Parlato: "So quello che voglio io dalla mia squadra..."

25.08.2019 10:30 di Nicolas Lopez   Vedi letture
Savoia, Parlato: "So quello che voglio io dalla mia squadra..."

Tempo di calcio giocato. Oggi il Savoia proverà a prendersi l'accesso al secondo turno di Coppa Italia di Serie D. Avversario sulla strada dei bianchi è la Gelbison.

Il tecnico Carmine Parlato ha fatto una disamina sul match di oggi: "Ringrazio la Società per questo ulteriore sacrificio, conoscevo già Giunta e credo che possa dare una grande mano al gruppo. Siamo pronti ed il cerchio è chiuso. Formazione titolare? In Serie D, in base ai giovani che fanno in modo di interpretare bene il loro ruolo, bisogna poi aggiungere gli over. In questo periodo ho cercato di guardare, principalmente, loro, i più giovani. Li abbiamo alternati e domani andrà in campo la miglior formazione possibile. Il mio Savoia ha dimostrato abnegazione, spirito di sacrificio, voglia di interpretare le due fasi di gioco seguendo le mie direttive. Davanti abbiamo calciatori con grandi qualità, che devono essere liberi di esprimersi e di farlo al meglio, quindi adatteremo l’aspetto tattico alle loro qualità. Coppa Italia obiettivo? Qualsiasi manifestazione è un obiettivo e bisogna far in modo di vincerla. I miei calciatori sono i miei figli: devo fare in modo di accontentarli sì ma anche di integrarli all’interno del gruppo. Non vince un singolo, ma tutta la famiglia. I calciatori sono consapevoli di essere importanti per 34 partite ed ognuno di loro deve dimostrare di essere da Savoia. Avversarie più pericolose? Le partite vanno giocate, il campo è sempre il giudice supremo. Domani sarà importante passare il turno, contro una Gelbison carica. La rispettiamo ma, allo stesso modo, vogliamo fare in modo di passare il turno. I tifosi? Dobbiamo essere noi a trascinare loro: adesso tocca a noi! Che partita mi aspetto dalla Gelbison? Quello che faranno loro lo vedrò in campo, ma so quello che voglio io dalla mia squadra".