Virtus Stabia, poker in scioltezza al Sant'Egidio

Promozione Campania
27.03.2024 13:05 di Stefano Sica   vedi letture
Fonte: Add. Stampa Antonio Di Martino
Virtus Stabia, poker in scioltezza al Sant'Egidio

Ancora un successo per la Virtus Stabia che porta a casa 3 punti nello scontro con l'ASD Sant'Egidio Calcio, e che approfittando del pareggio del San Gregorio contro l'ultima in classifica accorcia a due punti la distanza dalla vetta. La sfida vede Di Ruocco in grande spolvero che indirizza il match con due palle inattive, prima segnando un goal su punizione e poi con un assist al bacio su calcio d'angolo per Porzio, con ottimo Apuzzo e il solito Pagano che chiudono la pratica con il risultato di 4 a 1. La gara degli uomini di mister Di Maio li vede già al quinto avere una grande occasione, con una punizione di Farriciello. Cinque minuti dopo, occasione per la squadra di casa con Busce che smorza il tiro e Inserra che raccoglie senza problemi. Sul ribaltamento di fronte, Farriciello si ritrova lanciato a rete ma al momento della conclusione un difensore rossoblu riesce a intercettare la sfera un attimo prima del tiro. Al diciassettesimo, ancora Farriciello riceve in area e d'esterno destro sfiora il goal. Su un campo pesante, a sbloccarla è una palla inattiva. Di Ruocco dal limite dell'area destra pennella una punizione che si insacca sul primo palo, alle spalle di Catalano. Al 30esimo, Pagano prova il goal alla Van Basten dall'angolo destro dell'area da rigore ma Catalano si supera.

Ad inizio ripresa brividi per la Virtus Stabia, con i rossoblu che dalla sinistra effettuano un tiro-cross che sorprende tutti ma si spegne sul palo. Risposta ancora di Farriciello, che di testa spara a lato. All'ottavo calcio d'angolo per gli ospiti, sul punto di battuta va Di Ruocco che pennella il traversone sulla testa di Porzio. Il difensore svetta più in alto di tutti e indirizza all'incrocio, dove Catalano arriva con un gran colpo di reni ma senza riuscire ad evitare la rete del raddoppio Virtus. Poco dopo, punizione dalla sinistra per il Sant'Egidio. D'Auria pesca Giordano che colpisce bene di testa, ma Inserra blocca la sfera e il risultato sul 2 a 0, ripetendosi in una situazione analoga anche al minuto 63. Nel momento migliore, forse, dei padroni di casa arriva il terzo sigillo del match con Apuzzo che batte Catalano e mette in cassaforte il risultato. Alla mezz'ora, Apuzzo riceve sulla destra e mette in mezzo per Pagano che di piatto sfiora il palo alla destra di Catalano, che in controtempo può solo osservare la palla raggiungere il fondo. Il numero 11 stabiese si rifà poco dopo, su traversone di Boiano che buca la difesa avversaria e trova Pagano tutto solo che insacca. Nel finale, goal della bandiera per il Sant'Egidio con Veneziano che sfrutta un errore della difesa stabiese.