Catanzaro, il dg Foresti: «Il presidente e tutta la famiglia Noto sono sempre attenti a tematiche riguardanti il sociale»

12.05.2021 17:45 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Catanzaro, il dg Foresti: «Il presidente e tutta la famiglia Noto sono sempre attenti a tematiche riguardanti il sociale»

Una donazione di 6500 euro. È questa la cifra che l’US Catanzaro ha racimolato con la vendita delle maglie del “Christmas match”, la partita dello scorso 19 dicembre contro la Juve Stabia, durante la quale i calciatori hanno indossato una divisa particolare, realizzata per l’occasione. Le maglie sono state poi messe all’asta nel corso di una puntata speciale di “Studio giallorosso” , il 18 febbraio, grazie alla partnership con Catanzaroinforma, e oggi sono state consegnate ai tifosi che se le sono aggiudicate. Il ricavato è stato devoluto alla Fondazione “Città solidale”, Onlus particolarmente attiva sul territorio. È stato il direttore generale, Diego Foresti, a trarre un bilancio di questa iniziativa che ha avuto uno straordinario successo.

“Sono contento perché Catanzaro città e la tifoseria hanno risposto benissimo a questa chiamata a scopo benefico. Aiutare chi fa del bene è sempre  importante. Non pensavamo di ottenere un risultato così positivo. Finalmente – ha proseguito – siamo riusciti a consegnare l’assegno alla Fondazione e le maglie a chi se le è aggiudicate. Voglio sottolineare come il presidente e tutta la famiglia Noto sono sempre attenti a tematiche riguardanti il sociale. L’iniziativa della maglia prenatalizia – ha proseguito – la faccio da qualche anno ma organizzarla qui a Catanzaro ha avuto un significato particolare perché si tratta di una maglia ambita. Faremo altre attività come questa – ha concluso –  sperando di poter ritornare alla vita normale”. A rappresentare la Fondazione “Città solidale” Daniela Critelli – coordinatrice Area Stakeholder, Comunicazione e Marketing – che ha consegnato al Dg una targa in segno di gratitudine. “È stata un’esperienza bellissima. Attraverso lo sport che appassiona tutta la città – ha commentato – siamo riusciti a dare un messaggio importante che è quello della solidarietà,  importante anche per il periodo che viviamo. Altro in cantiere? Per ora nulla ma siamo in continuo contatto con il club che segue i percorsi dei minori nelle nostre strutture e ci accoglie nei momenti sportivi importanti. La sinergia c’è sempre stata e ci sarà. Il ricavato – ha concluso  – verrà impiegato per attività dedicate ai nostri ospiti adolescenti: ci avviamo alla progettualità estiva e sarà un corposo sostegno per il percorso psicoeducativo dei minori di Città Solidale”.