Clamorosa squalifica per un ex Foggia: punito perché aveva un procuratore sportivo

25.11.2020 12:45 di Anna Laura Giannini   Vedi letture
Clamorosa squalifica per un ex Foggia: punito perché aveva un procuratore sportivo

Può sembrare davvero clamorosa la motivazione della squalifica del calciatore Giuseppe Staiano. L'attaccante, classe 2001, della Fermana è stato squalificato dagli organi di giustizia sportiva in seguito ad una irregolarità risalente alle stagione sportiva 2019-2020 quando giocava in Serie D con la casacca del Foggia.

Staiano, secondo il giudice sportivo, ha violato i principi di lealtà, correttezza e probità per essersi avvalso dell’opera dell’agente sportivo Giovanni Massa in occasione della stipula dell’accordo economico con la società Calcio Foggia 1920 per la stagione sportiva 2019-2020, nonostante la propria qualifica di calciatore dilettante.

La Figc ha punito Staiano con la squalifica per due giornate. Avendo però il calciatore patteggiato, ammettendo dunque le proprie responsabilità, è stato fermato per una sola giornata e la seconda è stata tramutata in tre incontri con i bambini del Centro “Bambini di Betania” di Tortoreto (Te) per il loro avvio all’attività di calciatore.