Ripescaggi e riammissione in Lega Pro: ieri si è espresso Ghirelli

09.08.2020 10:00 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Ripescaggi e riammissione in Lega Pro: ieri si è espresso Ghirelli

Nella giornata in cui la Lega Pro “esulta” per l’approvazioni del credito d’imposta sulle sponsorizzazioni, il suo presidente Francesco Ghirelli fa il punto della situazione in merito alle squadre che parteciperanno alla prossima Serie C visto l’esito delle domande d’iscrizione, chiarendo ancora una volta quale sarà la prassi da seguire per riammissioni e ripescaggi (in base ai criteri fissati dal Consiglio Federale). Prima le riammissioni, poi ripescaggi.

Intervistato da “TuttoC”, Ghirelli conferma il rammarico per la non iscrizione di Siena e Sicula Leonzio e afferma: “Non avendo presentato alcuna documentazione, i due club verranno sostituiti da due team retrocessi, attraverso la riammissione, uno degli strumenti più innovativi del calcio italiano che permette a club virtuosi di rientrare nel sistema”. Sul Campodarsego invece: “Bisogna partire dal presupposto che ogni girone di Serie D deve avere una vincitrice. Dal momento che i veneti hanno rinunciato, ritengo che molto probabilmente sarà il Legnago, seconda classificata dello stesso raggruppamento, a prenderne il posto”.

Ghirelli resta “super partes” e non si sbilancia sulle squadre favorite per la riammissione (sarebbero Ravenna e Giana Erminio in base ai criteri), mentre sulle retrocesse dalla serie B chiarisce il meccanismo: “È molto semplice, si seguiranno le regole. Per semplificare: se una società, come è successo a Robur Siena e Sicula Leonzio, non presenta nulla, verrà sostituita tramite riammissione. Se invece presenta documentazione ma poi arriva una bocciatura, a quel punto scatterà il ripescaggio”.