Teramo, il ds Federico: "Mister Paci? Me lo presentò un amico, vi racconto. Lui è il nostro Klopp"

17.10.2020 10:00 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttoc
Teramo, il ds Federico: "Mister Paci? Me lo presentò un amico, vi racconto. Lui è il nostro Klopp"

Dalle pagine di Teramo Stadio, il direttore sportivo Sandro Federico fa un bilancio sul calciomercato del suo Teramo: "Sono soddisfatto: abbiamo abbassato il monte ingaggi, inserito qualche prospetto interessante, sempre rispettando l’idea di avere giovani di proprietà. La rosa attuale è molto competitiva ed equilibrata, una base solida con tante conferme di ragazzi di spessore. Non ho rimpianti, è stato un mercato ragionato ed oculato. Diakite ci sta dando grandi soddisfazioni e, dopo Salim, l’impatto di Di Francesco è stato straordinario".

Il dirigente degli abruzzesi parla anche di Massimo Paci, nuovo tecnico dei teramani: "Qualche anno fa me lo presentò un amico in comune, e da lì ho iniziato a seguirlo, prima a Montegiorgio, poi a Forlì. Ci siamo rivisti più volte per capire i metodi di allenamento. Tra i tanti emergenti su cui avrei potuto puntare, ho ritenuto che Massimo potesse avere le caratteristiche giuste a livello tecnico, tattico e caratteriale, rispetto al momento storico vissuto dal Teramo. In più partite ho apprezzato l’atteggiamento e l’aggressività delle squadre, il suo modo di porsi in panchina. Penso sia un predestinato, perché credo abbia anche l’umiltà giusta per migliorarsi. È il nostro Jurgen Klopp, per principi di gioco, come motivatore e per il rapporto speciale che riesce a creare con i calciatori. Cos’è cambiato rispetto al recente passato? Il mister ha portato normalità, umiltà, entusiasmo e passione, elementi che riesce a trasmettere con assoluta spontaneità. Probabilmente avevamo tutti bisogno di una figura del genere".