Aglianese, Ballardini: “Non dobbiamo mai accontentarci”

28.01.2021 11:30 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Aglianese, Ballardini: “Non dobbiamo mai accontentarci”

Esaurita un'altra tornata di recuperi infrasettimanali, il campionato di serie D sta lentamente tornando alla normalità. Nella parte alta della classifica del girone D, le protagoniste sono quasi del tutto allineate e i quattro punti di vantaggio dell'Aglianese sulla seconda adesso non sono più virtuali. I ragazzi di Colombini hanno impostato la settimana lavorativa finalizzando la preparazione alla gara esterna di sabato in casa del Lentigione, ripartendo da quanto di buono visto domenica contro il Sasso Marconi.

Contro i bolognesi, decisivo è stato il gol di Erik Ballardini al 17' della ripresa. Il centrocampista romagnolo, protagonista di una prima parte di campionato a buonissimi livelli, fa il punto della situazione in casa neroverde partendo proprio dal primo centro personale.

«Sono contento di essermi sbloccato, il gol è quello che mi mancava - ha dichiarato il giocatore - a livello personale dico che è un buon periodo perché ho la fiducia del mister, ma non devo e non voglio sentirmi arrivato: l'obiettivo è lavorare per fare sempre meglio, prima di tutto per il bene dell'Aglianese».

Sul percorso della squadra, questo il suo pensiero: «Il bilancio fin qui è assolutamente positivo - ha affermato - se togliamo quella storta di Fiorenzuola abbiamo avuto giornate più che buone e altre un po' meno buone, ma la cosa importante è che ogni volta ci siamo messi subito a lavorare per cercare di migliorarci sempre. Sapevamo che durante il percorso avremmo incontrato anche delle difficoltà, non si può vincere sempre. E poi ci sono anche gli avversari, che con noi ci tengono a far bene. Domenica con il Sasso siamo stati bravi - ha proseguito - abbiamo avuto pazienza e tenuto la palla in movimento riuscendo a trovare i varchi giusti per segnare».

Sul futuro neroverde: «Il cammino è ancora lungo - ha concluso Ballardini - dobbiamo stare sempre lì con la testa senza mai accontentarci. Ci sono altre squadre con ottimi organici che stanno andando forte: una tosta la incontriamo sabato, sono in zona playoff e vorranno far bene a tutti i costi. Noi dal canto nostro dobbiamo andare là consapevoli di essere una squadra forte in ogni reparto e per far valere tutte le nostre qualità».