Amichevoli serie D - Il Desenzano Calvina cede il passo all'Arzignano

21.09.2020 01:00 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Amichevoli serie D - Il Desenzano Calvina cede il passo all'Arzignano

Prima sconfitta stagionale per il Desenzano Calvina che subisce dall'Arzignano un 1-2 al Tre Stelle. Un risultato che non desta preoccupazione anche se manca solo una settimana al via del campionato. La squadra veneta infatti, con un'ossatura da serie C categoria dalla quale è appena retrocessa, è una delle squadre papabili per la vittoria finale del torneo. In più la squadra di mister Florindo ha giocato a viso aperto, alla pari e senza alcun timore reverenziale predisponendo in campo molte cose di indubbio rilievo.
Soprattutto nel primo tempo, il Desenzano Calvina crea molte occasioni da rete e gioca a lunghi tratti da padrona del campo. La sconfitta matura nel secondo tempo quando la squadra gardesana perde un po' di lucidità anche e soprattutto perchè mister Florindo preferisce lasciare in campo giocatori ai quali serve trovare i 90 minuti nelle ganmbe piuttosto che dare minutaggi importanti alla panchina. Anche se alcuni aspetti vanno certamente migliorati, il Desenzano Calvina dimostra personalità in campo e la giusta cattiveria sportiva, quello che serve per affrontare un campionato equilibrato e tignoso come quello del Girone B dove la squadra del presidente Roberto Marai è inserita.
Le reti tutte nel secondo tempo, apre le marcature Cazzamalli in avvio, poi una decina di minuti dopo Casini beffa Sellitto con un tiro a giro da fuori area. A dieci minuti dal termine un fallo in area di Luca Ruffini risulta fatale e dal dischetto Altinier non perdona.


DESENZANO CALVINA - ARZIGNANO  1-2 (pt. 0-0)
RETI: 49' Cazzamalli (DC), 57' Casini (A), 79' Altinier (A) su rigore.
DESENZANO CALVINA: Sellitto, Zanolla, Perotta, Cazzamalli, Marco Ruffini, Sorbo, Palmieri (dal 60' Crema), Luca Ruffini, Recino, Franchi, Gubellini (dal 60' Franzoni). Allenatore Michele Florindo.
ARZIGNANO: Enzo, Pasqualino, Rossi, Antoniazzi, Cuccato, Bigolin, Valenti, Forte, Calì, Casini, Maury. Allenatore Manuel Spinale. Nel corso del secondo tempo sono entrati: Molnar, Leite Borge, Altinier, Doda, Roverato, Guye, Molnar, Pettinà, Bonaldo.
NOTE: Gara giocata a porte chiuse per le disposizioni anti-covid

CRONACA.
Mister Florindo schiera il suo Desenzano Calvina con un 4-3-1-2 con Sellitto tra i pali, Sorbo e Marco Ruffini difensori centrali con Perotta esterno sinistro e Zanolla a destra. Il centrocampo a rombo si dispone con Cazzamalli nella funzione di play, Palmieri e Luca Ruffini interni e Franchi mezzapunta dietro Gubellini e Recino che compondono l'attacco biancoazzurro.
Mister Spinale risponde sul campo con un 4-3-3, uno schieramento che vede Enzo tra i pali; Cuccato e Bigolin al centro della linea difensiva con Pasqualino e Rossi esterni. A centrocampo Antoniazzi, Valenti e Casini. Al centro dell'attacco Calì affiancato da Forte a destra e Maury a sinistra.
L'avvio ospite è aggressivo ma la retroguardia desenzanese è sempre ben attenta. Dopo dieci minuti la squadra di mister Florindo guadagna qualche metro, ci provano Recino cercando di correggere di testa un altissimo cross dalla sinistra di Franchi e lo stesso Franchi che lasciato libero di impostare la battuta da 25 metri, spara ben oltre la traversa.
Al 15' la prima vera bella azione della partita. Franchi conquista palla a centrocampo e libera Palmieri al limite dell'area che tenta una conclusione di sinistro a giro che termina sul fondo non lontano dall'incrocio dei pali della porta veneta.
Al 20' Desenzano Calvina ancora pericoloso. Zanolla dalla trequarti di centrocampo lascia partire un cross a spiovere all'altezza del secondo palo dove Marco Ruffini ben appostato schiaccia di testa sull'esterno della rete.
Arzignano rialza la testa, su due calci da fermo dalla sinistra gli avanti veneti finiscono in fuorigioco vanificando due belle giocate. Malgrado la gara sia avvincente e con continui capovolgimenti di fronte, è sempre il Desenzano Calvina a rendersi maggiormante pericoloso. In due occasioni Luca Ruffini crea scompiglio sulla sinistra e riesce, in altrettante penetrazioni in area, a costringere i difensori a cercare aiuto in calcio d'angolo. Poi da uno di questi un'inzuccata di testa  di Gubellini termina fuori di poco, ma scatena il primo applauso in tribuna.
Negli ultimi minuti di tempo il Desenzano Calvina è padrone del campo, ma in fase offensiva si prova sempre quell'ultimo passaggio che spesso vanifica quanto di buono fatto nell'azione, piuttosto che trovare la via del tiro in porta.
Il secondo tempo inizia per le due squadre con gli stessi uomini schierati al fischio d'inizio. Stavolta è il Desenzano Calvina a rendersi maggiormente aggressivo che al 4' minuto finalizza con il gol tutto quanto di buono costruito fino a quel momento. Lungo cross di Luca Ruffini dalla sinistra che taglia tutta l'area e spiove sui piedi di Franchi che effettua subito un contro-cross in mezzo all'area dove Cazzamalli svetta e di testa corregge il pallone in direzione dell'angolino basso più lontano. Il pallone si infila tra la mano del portiere Enzo disteso in tuffo sulla sua destra e il palo. Un bel gol che galvanizza Sorbo e compagni che giocano in scioltezza in tutte le zonde la campo.
Al 12' però l'Arzignano perviene al pareggio. Casini una decina di metri fuori dall'area di rigore si trova tra i piedi un pallone che, indisturbato, controlla e aggiusta per il tiro rasoterra che batte Sellitto invano proteso in tuffo.
La partita continua sull'equilibrio nel gioco e nel risultato, alla distanza esce la maggior fisicità dell'Arzignano, ma il Desenzano Calvina non abbassa certo la guardia e al 22' una progressione sulla destra di Recino porta l'attaccante gardesano alla conclusione ravvicinata che il portiere Enzo respinge a pugni uniti in calcio d'angolo.
Al 35' l'arbitro concede un calcio di rigore agli ospiti per un atterramento di Marco Ruffini su Leite Borge pronto alla battuta a rete. Dagli undici metri Altinier spara una bordata che si infila sotto la traversa con Sellitto fuori causa.
Le due squadre non depongono le armi dandosi piacevole battaglia sportiva, negli ultimi dieci minuti i tentativi di Franzoni, Recino e Cazzamali su un fronte e di Leite Borge sull'altro, non cambiano il risultato.
Domenica a Desenzano il via al campionato, ospite al Tre Stelle la Casatese.