Grossi: «Cassino, puoi giocartela alla pari con tutti»

21.01.2021 16:45 di Nicolas Lopez   Vedi letture
Fonte: Corriere dello Sport
Grossi: «Cassino, puoi giocartela alla pari con tutti»

Il pareggio con il Savoia è stato colto con legittima soddisfazione da parte di tutto l’entourage cassinate. Dal presidente Rossi al mister Grossi, dal centrocampista Lucchese al portierino Del Giudice (il migliore in campo dei biancoazzurri), tutti hanno salutato con favore il punto arrivato contro un’autentica corazzata, quella oplontina, destinata a recitare un ruolo di prim’ordine nel prosieguo del torneo.

«Il pareggio è stato giusto - ha ricordato mister Grossi - perché è vero che loro hanno avuto nel finale un’occasione d’oro per vincere la partita ma è altrettanto vero che noi abbiamo colto, pochi minuti prima, un incrocio dei pali. Segnando, molto probabilmente, la partita sarebbe finita a nostro favore (il Cassino era anche in superiorità numerica)».

Al Salveti si è respirata aria di ben altra categoria. «Tutto vero. Si è visto un grande calcio, il Savoia è una compagine fortissima - ha continuato il tecnico biancoazzurro - e sono soddisfatto di quanto ha fatto vedere la mia squadra».

Alla fine della partita si è avuta la consapevolezza che il Cassino può giocarsela davvero con tutti. «Assolutamente sì. Possiamo dire la nostra. Il Savoia, domenica scorsa, ha fatto quattro cambi facendo entrare giocatori di primissimo livello. Noi ce la siamo giocata alla pari meritando il punto».

Attenzione concentrata sulla difficile trasferta di Lanusei. Al Lixius il Cassino giocherà contro una compagine che ha gli stessi punti dei biancoazzurri e vorrà continuare a scalare la classifica. Nel frattempo è di ieri l’arrivo di una nuova freccia nell’arco di Sandro Grossi: Matteo Di Giacomo, terzino sinistro, ala mancina all’occorrenza, classe 1999, nato a Pescara e cresciuto nel settore giovanile del club adriatico. Ha accumulato esperienze con Vàstese ed Avezzano, la sua ultima squadra prima dello svincolo dello scorso anno. Può essere impiegato indifferentemente come esterno sinistro nel 3-5-2 di Grossi oppure come interno con un’ala pura al suo fianco; dalle caratteristiche che presenta, tuttavia, la prima soluzione sarebbe la più congeniale. In quel molo, attualmente, viene impiegato il bravissimo Picascia che potrebbe essere, a questo punto, svincolato da compiti di marcatura e pensare unicamente ad attaccare la fascia destra avversaria con ancora più verve.