Verdetti-Day: grande attesa per le proposte legate alle retrocessioni

22.05.2020 08:30 di Redazione NotiziarioCalcio.com   Vedi letture
Verdetti-Day: grande attesa per le proposte legate alle retrocessioni

Se per la promozione delle prime di ogni girone pare ci sia davvero poco da obiettare, l'odierno Consiglio della Lega Nazionale Dilettanti avrà un'altra patata bollente tra le mani: parliamo delle retrocessioni dalla D all'Eccellenza e, di conseguenza, anche nelle categorie minori.

Ieri ha fatto scalpore la notizia riportata da gazzetta, secondo cui oggi il consiglio potrebbe proporre la retrocessione delle ultime 4 di ogni raggruppamento, per avere il numero di 36 retrocessioni totali (così come da regolamento). Una decisione che, a nostro avviso, non sarebbe affatto giusta: se proprio bisogna attuare le retrocessioni, bisogna decretarle per quelle compagini che, ad oggi, dovrebbero scendere in Eccellenza. Perché far retrocedere una compagine che, ad oggi, dovrebbe giocarsi la salvezza in uno spareggio playout? Sembra davvero assurdo. E, infatti, il presidente Sibilia ha affermato che, domani (cioè oggi), "gli scontenti saranno nessuno, o pochi" (CLICCA QUI per l'intervista).

Si potrebbe, dunque, valutare l'ipotesi far retrocedere le ultime due di ogni girone e, così, scendere a quota 18 retrocessioni. In realtà, ad oggi le retrocessioni sarebbero 22, considerato che ci sono alcune compagini al terz'ultimo ed al quart'ultimo posto che hanno maturato un distacco tale da non avere il diritto di disputare il play-out.

Ecco le 22 società ad oggi retrocesse:

Girone A
Verbania*
Ligorna

Girone B
Milano City
Dro
Inveruno

Girone C
San Luigi
Villafranca Veronese

Girone D
Alfonsine
Savignanese

Girone E
Ponsacco
Tuttocuoio

Girone F
Sangiustese
Avezzano
Chieti
Jesina

Girone G
Tor Sapienza
Ladispoli
Budoni

Girone H
Francavilla
Agropoli

Girone I
San Tommaso
Palmese
 

* Particolare il caso del Verbania: la società piemontese è penultima ad un punto dai playout, con una gara in meno. Se, però, si dovesse valutare la media punti, per pochissimi centesimi il Verbania sarebbe comunque destinato al penultimo posto.