Juniores Cup: le date e il regolamento della 7ª edizione

20.02.2020 15:00 di Redazione NotiziarioCalcio.com   Vedi letture
Juniores Cup: le date e il regolamento della 7ª edizione

La Juniores Cup, in programma dall’11 al 16 maggio, é il torneo riservato alle selezioni dei migliori under 18 del campionato nazionale di calcio di Serie D, in questa edizione quindi i nati dal 1 gennaio 2002 in poi. La competizione ha raccolto la oltre trentennale eredità del Torneo delle Speranze, poi ribattezzato Torneo Nazionale Giovanile, fino al 2014 quando ha acquistato l'attuale denominazione. A restare immutato invece è lo spirito della kermesse che, sin dal lontano 1982, ha voluto da sempre offrire una vetrina privilegiata ai giovani calciatori del massimo campionato dilettantistico italiano. Negli anni anche la formula di svolgimento è mutata, rispettando l'evoluzione dell'attività agonistica e la conformazione della categoria regina della Lega Nazionale Dilettanti. Le selezioni juniores sono in tutto nove, quanti sono gli attuali gironi della Serie D. Come per i raggruppamenti del campionato, le rappresentative vengono composte da giovani calciatori individuati tra le società del girone stesso. Pertanto le formazioni sono l’espressione delle forze che animano ciascun girone della Serie D. Lo scopo, quindi, è quello di offrire un'occasione di puro confronto tecnico tra i calciatori più giovani e più promettenti del #CampionatodItalia.

LA FORMULA – Tutta la manifestazione è organizzata dal Dipartimento Interregionale in gare uniche da giocarsi in una sede neutra. A partire dal 2014 la formula della Juniores Cup prevede una fase eliminatoria con la disputata di tre triangolari determinati per sorteggio con gare di sola andata. Non sono previsti pareggi quindi in caso di equilibrio al fischio finale saranno i rigori a decretare la Rappresentativa vincente. Tre punti per i successi nei tempi regolamentari, uno per il pari e un altro punto per la vittoria ai rigori. Sorteggio previsto anche per individuare la prima squadra che riposa. Passano alla fase finale le prime tre prime classificate di ciascun triangolare più la migliore seconda in assoluto. In caso di parità di punti per favorire la spettacolarità dell’evento si prenderà in considerazione la differenza reti generale, il maggior numero di gol segnati e solo dopo l’esito dello scontro diretto. Le quattro Rappresentative qualificate si affrontano in semifinali e finale organizzate in gare uniche. Se al termine dei 90’ persiste la parità saranno i rigori a decretare la Rappresentativa vincente.

Il Dipartimento come consuetudine ha previsto che tutti e 20 i calciatori convocati per ogni singola Rappresentativa possano essere inseriti nella lista gara con ben cinque sostituzioni per squadra. Un impegno fattivo per dare la possibilità ad ogni ragazzo di poter calcare il campo e mostrare le proprie qualità.