Prima sconfitta per il Trento: non basta Sottovia, vince l'Arco

Eccellenza Trentino Alto Adige
17.11.2019 23:00 di Redazione NotiziarioCalcio.com   Vedi letture
Prima sconfitta per il Trento: non basta Sottovia, vince l'Arco

Alla tredicesima giornata arriva la prima sconfitta in campionato - e della stagione - per il Trento, superato per 3 a 2 dall'Arco 1895. Ai gialloblù non basta la doppietta del bomber Sottovia (che sale a quota 14 in Eccellenza), perché nella ripresa gli ospiti ribaltano il risultato. Gli aquilotti mantengono quattro punti di margine sul San Giorgio, che non è sceso in campo visto il rinvio della sfida contro il San Martino. Domenica prossima sfida diretta in trasferta proprio contro la formazione altoatesina.

Live match.

Mister Flavio Toccoli si affida al "4-3-1-2" con il rientrante Cazzaro a protezione dei pali e linea difensiva formata da Paoli e Panizza sulle corsie esterne, con Trainotti e Carella al centro. In mezzo al campo Pettarin agisce da playmaker con Caporali e Trevisan interni, mentre Ferraglia agisce da trequartista alle spalle del tandem formato da Sottovia e Pietribiasi.

Il Trento inizia subito con il piede premuto sull'acceleratore e al 7' sfiora il vantaggio: calcio d'angolo battuto da Trevisan e colpo di testa di Sottovia con la sfera che sfiora l'incrocio dei pali. Passano due minuti ed ecco il gol del vantaggio: errato disimpegno in fase difensiva degli ospiti e palla che arriva nei piedi del centravanti gialloblù, che non ci pensa su due volte e supera Bonomi con una conclusione a giro che scavalca l'estremo difensore arcense, leggermente avanzato.

L'Arco prova immediatamente a riordinare le idee e Tisi cerca i pali con un tiro che, complice una deviazione, chiama Cazzaro all'intervento con deviazione oltre il fondo. Al minuto 33 è ancora la formazione ospite a farsi vedere: piazzato battuto da Miani che cerca di sorprendere il portiere gialloblù sul proprio palo, ma Cazzaro è ben piazzato e respinge.

Nel finale di tempo il Trento alza nuovamente i giri del motore e, dopo un tiro di Pietribiasi parato da Bonomi, al minuto 38 arriva il raddoppio dei local. Giocata a lunga gittata di Trevisan che pesca Sottovia in area: il centravanti è abile a stoppare la sfera e calciare immediatamente con il destro con Bonomi che nulla può nella circostanza. Nel finale di frazione il portiere dell'Arco è decisivo sulla stoccata mancina da venticinque metri di Ferraglia: il tiro è potente e preciso ma il numero uno dell'Arco devia oltre il fondo.

Nella ripresa il Trento si presenta in campo con due novità: fuori gli acciaccati Paoli e Pietribiasi, dentro Badjan e Celfeza. Dopo tredici minuti entra anche Santuari al posto di Sottovia e, dopo un tiro di Cicuttini (anch'egli subentrato dalla panchina) respinto con un i pugni da Cazzaro, al 70' l'Arco accorcia le distanze con la deviazione sottomisura proprio del numero diciassette, che risolve in maniera vincente una mischia creatasi in seguito ad un calcio d'angolo. Undici giri di lancette più tardi l'Arco trova anche il pareggio grazie alla prodezza balistica del giovane De Nardi che, da venticinque metri, insacca con un gran destro che s'infila a fil di palo. All'84' gli ospiti segnano anche la terza rete con Grossi che, ricevuta palla fuori area calci di potenza e, complice una sfortunata deviazione di un calciatore aquilotto, supera Cazzaro.

Nel finale il Trento assedia la porta di Bonomi, ma il risultato non cambia più. I gialloblù cedono all'Arco e incassano la prima sconfitta della stagione. Domenica prossima trasferta in terra altoatesina per affrontare il San Giorgio, secondo della fila.

Il tabellino.

TRENTO - ARCO 1895 2-3

TRENTO (4-3-1-2): Cazzaro; Paoli (1'st Badjan), Trainotti, Carella, Panizza; Caporali, Pettarin, Trevisan; Ferraglia, Pietribiasi (1'st Celfeza), Sottovia (13'st Santuari).

A disposizione: Conci, Pederzolli, Marcolini, Battisti, Baido, Spiro.

Allenatore: Flavio Toccoli.

ARCO 1895: Bonomi De Nardi (38'st Berardinelli), Grossi, Tavernini, Chistè, Lombardo, Azzolini (22'st Betta), Miani, Risatti (13'st Cicuttini), Tisi, Sceffer.

A disposizione: Cazzolli, Marchesini, Panichi, Garcia.

Allenatore: Paolo Zasa.

ARBITRO: Piccolo di Bolzano (Fambri e Mazzucchi di Bolzano).

RETI: 9'pt e 38'pt Sottovia (T), 25'st Cicuttini (A), 36'st De Nardi (A), 39'st Grossi (A).

NOTE: campo pesante. Pioggia battente per tutta la durata della gara. Spettatori 300 circa. Calci d'angolo 8 a 3 per il Trento. Recupero 0' + 3'