Sangiustese, Possanzini: «Mercato? La società sa di dover intervenire»

Eccellenza Marche
14.08.2022 23:30 di Nicolas Lopez   vedi letture
Sangiustese, Possanzini: «Mercato? La società sa di dover intervenire»

La Sangiustese ha battuto di misura la Palmense nell’allenamento congiunto di ieri pomeriggio, concretizzando al meglio una rete del giovane Rotondo a pochi minuti dal termine. Un buon test, contro un avversario ostico, che ha permesso al tecnico Matteo Possanzini di visionare la squadra dopo appena due settimane di preparazione atletica. I rossoblù hanno cercato di imbastire il proprio gioco e di mettere in pratica quei dettami tattici che, lo staff calzaturiero, sta proponendo sin dai primi allenamenti. Soddisfatto mister Possanzini, che commenta con lucidità il post Palmense.

“Era la prima partita e ci serviva per iniziare a provare in campo alcune soluzioni proposte in allenamento – afferma il tecnico rossoblù – Sono soddisfatto del piglio messo sul rettangolo di gioco e della voglia di fare la partita. Abbiamo tenuto bene per tutti i novanta minuti, trovando nel finale la rete della vittoria. I ragazzi si impegnano e ascoltano e questo è fondamentale. Stiamo lavorando tanto e le gambe sono ancora pesanti, ma contro la Palmense ho visto buoni spunti e tanta determinazione”.

La rosa è ancora in costruzione e lo stesso Possanzini ammette che qualcosa potrebbe muoversi nell’immediato futuro. “Qualcosina dovremo ancora fare – chiosa Possanzini – La società sa bene dove dover intervenire e sono fiducioso sull’operato della stessa. Io allenano quello che mi viene messo a disposizione; nel frattempo sono arrivati alcuni ragazzi in prova che stiamo valutando. Nei prossimi giorni sarà tutto più definito”.

Fiducioso anche il capitano Roberto Iuvalè. “Non è stata male come prima uscita – afferma il centrocampista – Abbiamo cercato di tenere sempre il pallino del gioco e di mettere in pratica ciò che il mister ci dice dai primi giorni di raduno. E’ evidente che dobbiamo ancora lavorare tanto, ma era importante mettere minuti nelle gambe e iniziare a mettere in pratica ciò che ci viene chiesto. Sono certo che sapremo toglierci belle soddisfazioni”.