Apice primo, Facchino: «0W

Promozione Campania
17.11.2022 01:00 di Ermanno Marino   vedi letture

La decima giornata del girone C del campionato regionale di Promozione è stata quasi completamente appannaggio delle compagini sannite. Cinque delle sei formazioni presenti, infatti, hanno conquistato l’intera posta in palio, solo il Pietrelcina è rimasto all’asciutto poiché si è dovuto piegare proprio nel derby contro la Forza e Coraggio, squadra quest’ultima nettamente in ripresa dopo un periodo balbettante, tanto è vero che ha perso diversi punti dalla zona di vertice.

Ora, sono soltanto cinque le distanze che separano la compagine cittadina dalla prima piazza, occupata dalla capolista Apice, micidiale anche sulcampo di una diretta concorrente come il Baiano (2-1). Partita dopo partita, stanno prendendo sempre più corpo le ipotesi di inizio stagione, ossia che per il primo posto sarebbe stata una lotta a due tra la Forza e Coraggio - che ha effettuato una campagna acquisti di assoluto valore - e la matricola Apice, ritornata in Promozione dopo circa vent’anni e che ha saputo allestire una formazione di prima fascia, affidata nelle mani di un tecnico preparato e profondo conoscitore della categoria, come Nicola Facchino. Nella lotta a due s’inserisce «l’intrusa» Cimitile, attualmente seconda a due punti di distacco dall’Apice.

«Non ci sarà nessuna corsa a tre - spiega Facchino -, siamo solamente alla decima giornata e tutto può succedere. Resto della mia opinione, ossia che questo campionato è difficilissimo e la lotta per il salto di categoria è un discorso che coinvolgerà diverse squadre, visto che le prime otto classificate hanno organici di primo livello». Intanto, il suo Apice comanda il girone con numeri davvero importanti, considerando che vanta la miglior difesa, con solo sei gol incassati, e il secondo miglior attacco (venti le reti realizzate). «Sono dati che soddisfano per il lavoro che stiamo facendo e trasmettono sicurezza, ma il nostro compito rimane quello di avere un profilo basso - prosegue il tecnico dell’Apice - e continuare a lavorare con serietà e professionalità durante la settimana per migliorarci sempre di più. Fare determinati discorsi in questo momento è inutile, il campionato è lungo, c’è la necessità di stare sempre sul pezzo e affrontare ogni singolo incontro con il massimo impegno per cercare di guadagnare quanti più punti possibile». Nell’ultimo turno, il Castelpoto di mister Cagnale ha strapazzato l’Avellino con il roboante punteggio di 7-2, il Montesarchio ha battuto di misura l’Ottaviano e il Ponte, con un secco 2-0, ha liquidato l’Abellinum.