Castellarano, il ds Vassere: "Lanzafame non in bilico. Sul mercato..."

Promozione Emilia Romagna
29.11.2019 16:00 di Redazione NotiziarioCalcio.com   Vedi letture
Castellarano, il ds Vassere: "Lanzafame non in bilico. Sul mercato..."

"La sconfitta di mercoledì sera? Davvero inqualificabile, e non sono affatto qui a cercare alibi. D'altronde, credo anche che il Castellarano visto contro il Galeazza sia davvero troppo brutto per essere vero: domenica avremo l'imperdibile occasione di dimostrare che il tonfo di ieri l'altro è stato soltanto un caso isolato". Sono parole del direttore sportivo azulgrana Luca Vassere: il riferimento è ovviamente alla Prima squadra, che nel recupero infrasettimanale ha rimediato una tanto inattesa quanto dolorosa sconfitta contro l'ultima in classifica.

Ad ogni modo, di tempo per piangere sul latte versato non ce n'è proprio: dopodomani, domenica 1° dicembre, la 14esima giornata di Promozione prevede infatti il confronto casalingo con un Luzzara che sta veleggiando nell'alta classifica. Allo stadio "Ferrarini" si giocherà dalle ore 14.30: il duello sarà arbitrato dal sig. Matteo Benini di Forlì, coadiuvato dagli assistenti sigg. Tommaso Finchi di Ferrara e Francesco Lanfredi Sofia di Bologna.

Quindi, Vassere, quali sono le ragioni che hanno determinato il ko contro il Galeazza? Si tratta di una battuta d'arresto che alla vigilia non era affatto così pronosticabile...

"L'approccio alla partita è stato completamente sbagliato, forse anche a causa di una certa supponenza da parte nostra: nel primo tempo il Galeazza ha trovato la via della rete effettuando un solo tiro in porta, ma ciò non toglie nulla alla qualità fin troppo bassa della prova che abbiamo fornito. A seguire, durante la ripresa il Castellarano ha manifestato un visibile nervosismo: a quel punto la frittata era fatta. Senza uno stato d'animo sereno e motivato, il compito di raddrizzare una situazione risulta infatti impossibile".

E adesso? Cosa succederà all'interno della squadra?

"Per sgomberare il campo da ogni voce, bisogna innanzitutto precisare che mister Roberto Lanzafame non è in discussione. Parlando invece di mercato, siamo attivi su più fronti per applicare qualche prezioso innesto all'interno dell'organico: tuttavia le trattative sono ancora in divenire, e per adesso nulla può essere ufficializzato. Eventuali novità arriveranno soltanto la prossima settimana, con l'apertura del mercato invernale".

Il Luzzara costituisce l'avversaria ideale in questo momento?

"Intendiamoci: nonostante l'aspra delusione di mercoledì, noi manteniamo massima fiducia nei confronti di squadra e staff tecnico. Come detto, siamo convinti che contro il Galeazza si sia trattato soltanto di una giornata storta: il fatto di tornare in campo a distanza così ravvicinata rappresenta senza dubbio un vantaggio. Confido molto su una visibile e convincente reazione da parte dei ragazzi, specie considerando che l'amarezza è ancora parecchio fresca. Di certo il Luzzara di mister Artoni è in buona forma, e non a caso ieri l'altro è andato a vincere sul campo del Baiso Secchia: d'altronde, va anche detto che fin qui le nostre migliori prove sono arrivate proprio contro le squadre di alta classifica".

Come vi presenterete? Qualche assenza?

"Di certo mancheranno Andrea Ierardi e Redonis Beqiraj, entrambi espulsi nel duello contro i felsinei. Per il resto ci sono alcune situazioni da valutare sul piano fisico, e i dubbi verranno sciolti soltanto tra stasera e domani".

Ora il Castellarano dista 10 punti dalla vetta: un divario notevole, non credi?

"In effetti sì, ma al tempo stesso il campionato resta ancora molto lungo: di conseguenza, adesso non c'è nulla che sia irrimediabile. Inoltre il primo posto non è l'unico obiettivo possibile: ci sono anche i play off, che adesso si trovano a sole 3 lunghezze da noi. Quindi ora bisogna essenzialmente pensare a continuare il lavoro con impegno e fiducia, cancellando quanto prima la cupa serata di mercoledì".