Badesse, mister Bonucelli: «Sicuramente faremo mercato. Il Siena non sarà una lepre»

22.11.2020 12:45 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Fonte: Fabio Lombardi - calciosenese
Badesse, mister Bonucelli: «Sicuramente faremo mercato. Il Siena non sarà una lepre»

La redazione di calciosenese ha raggiunto il tecnico del Lornano Badesse, Vitaliano Bonuccelli, che è entrato a stagione in corso (accade per la prima volta in carriera) e dopo due esperienze come lui stesso definisce non positive, ha voglia di riscatto e di costruire qualcosa di importante.

Mister che ambiente ha trovato?
“Ti posso dire che mi trovo veramente bene. I punti al momento non sono molti, ma posso assicurare che la squadra è disponibile e già questo è un presupposto importante su cui partire. Abbiamo tempo e giornate da disputare a disposizione per risalire quanto prima la china della classifica“.

Hai chiesto rinforzi alla società?
“Sicuramente rientreremo nel mercato. La dirigenza ha un progetto a medio/lungo termine ed è ambiziosa, ma meglio procedere passo dopo passo. Prima consolidiamoci in graduatoria poi vedremo come impostare il futuro“.

In estate si diceva che potevi finire a San Donato Tavarnelle, ce lo confermi?
“Conosco molto bene il ds, Egidio Bicchierai, e ti assicuro che la prima scelta è sempre stata il mister (lo chiama così Paolo Indiani perchè il tecnico di Certaldo lo ha allenato ndr). Nel caso in cui non si fossero risolte alcune cosa per il suo tesseramento allora avrei avuto anche io qualche chance“.

Che campionati ti attendi?
“Stranissimo. Vedo squadre attrezzate come San Donato Tavarnelle, Follonica Gavorrano, Trastevere, qualche sorpresa come il Cannara che ha una rosa molto giovane e poi c’è il Siena.
I bianconeri mi hanno impressionato nel secondo tempo con il Flaminia, ma credo che non sarà una lepre. Tutto è molto equilibrato e nessuna partita è scontata. Se il calendario sarà “costretto” ad essere molto intenso a causa dei vari recuperi allora i ragazzi di Gilardino avranno un vantaggio visto la quantità e la qualità della propria rosa“.