La LND, solo per questa stagione, cambia il format: ed esulta chi tenta il ripescaggio

31.07.2021 15:45 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
La LND, solo per questa stagione, cambia il format: ed esulta chi tenta il ripescaggio

In maniera del tutto straordinaria, il consiglio direttivo della Lega Nazionale Dilettanti ha deliberato un cambio format per la serie D 2021-2022: il massimo campionato dilettantistico, infatti, non sarà come al solito composto da 162 squadre, ma da 166. Una misura, ripetiamo, che sarà straordinaria: dalla stagione successiva, quella 2022-2023, si tornerà alle consuete 162 squadre.

Una novità che non porterà scossoni per quanto riguarda promozioni e retrocessioni: sempre nove le promozioni in D e le retrocessioni dalla Lega Pro; sempre 36 le retrocessioni in Eccellenza e le promozioni dall'Eccellenza.

Il cambio format di quest'anno, però, darà una grande possibilità alle società che vogliono essere ripescate in serie D (CLICCA QUI per una probabile graduatoria), visti i ripescaggi a catena derivanti dai campionato professionistici. Ad oggi, infatti, sono 171 le società di serie D aventi diritto all'iscrizione: un numero che scende di due unità grazie alla fusione tra Belluno, Union Feltre e USG Sedico (169, dunque), e che potrebbe seriamente scendere di altre 7 unità per le defezioni di Chievo Verona, Casertana, Carpi, Sambenedettese, Novara, Paganese e Gozzano, che porteranno a 7 ripescaggi in Lega Pro. Si arriva, quindi, a 162 società: ne mancano quattro per arrivare ai 166 del format.

E non è tutto: c'è da capire se ci sono società che non si iscriveranno (c'è tempo fino a domani alle 18), senza pensare alle squadre che si iscriveranno in sovrannumero (in caso di numero dispari, servirà un ulteriore ripescaggio).