Messina, calciatori senza stipendi: "La società rispetti gli accordi"

14.05.2019 19:00 di Francesco Vigliotti   Vedi letture
© Foto di Acr Messina
© Foto di Acr Messina

Una nuova grana scoppia in casa Messina. A pochi giorni dalla finale della Coppa Italia di Serie D contro il Matelica, che si giocherà sabato prossimo 18 maggio 2019, i calciatori peloritani hanno diramato un comunicato con il quale si afferma l'insostenibilità della situazione con i rimborsi spesa pattuiti non ancora saldati.

“I calciatori attualmente tesserati per la società ACR Messina, denunciano l’inaccettabile situazione venutasi a creare nello svolgimento dell’attività sportiva. Fino ad oggi, l’intera rosa della prima squadra ha continuato ad allenarsi con impegno e spirito di sacrificio, raggiungendo la tanta agognata salvezza nonché un risultato storico per la società ACR Messina come la finale di Coppa Italia. Tutto ciò è stato fatto per rispetto verso la città e verso i tifosi, dando fiducia a una società le cui promesse di un tempestivo saldo dei rimborsi pattuiti sono rimaste a tutt’oggi senza seguito. Ciò nonostante, ribadiamo ancora una volta che non ci tireremo indietro e che non verranno a mancare il nostro impegno e la nostra professionalità; ma al contempo, ci auguriamo, che chi è alla guida di questa compagine sportiva rispetti gli accordi economici e quindi si assuma la propria responsabilità (come stiamo facendo noi) sanando le morosità esistenti”.