Sangiustese, l'attaccante Mingiano: "Grande reazione domenica, mi trovo bene"

04.09.2019 19:00 di Giovanni Pisano   Vedi letture
Sangiustese, l'attaccante Mingiano: "Grande reazione domenica, mi trovo bene"

Si sta facendo conoscere e apprezzare a suon di impegno e gol Marco Mingiano, attaccante classe 1995 ex Nardò approdato la scorsa estate alla corte di mister Senigagliesi.

In rete nella vittoria di Coppa Italia il 25 Agosto con la Jesina, in rete a Tolentino nel pirotecnico pareggio per 2-2 con i cremisi, è proprio lui a prendere la parola e a commentare il percorso di avvicinamento all’esordio casalingo dei rossoblù domenica prossima con l’Avezzano.

Esordio con gol sia in Coppa che in campionato, come hai trovato il girone F dopo le tue esperienze nei gironi meridionali?

L’impatto è sempre lo stesso, il girone F è nuovo per me, ma la prima partita è stata abbastanza bella sia dal punto di vista del risultato sia della reazione visto che abbiamo rimontato da un doppio svantaggio. Una prova di forza soprattutto caratteriale della squadra: vuol dire che ci siamo e che abbiamo una buona personalità. Dal punto di vista personale sono contento per i due gol, però credo che siano anche essi merito della forza della squadra, dell’unione tra noi compagni e del gioco che il mister ci fa eseguire in tutti gli allenamenti. I frutti si vedono poi in partita.

Hai sostituito un giocatore importante come Cheddira come ti stai trovando negli ingranaggi perfetti della Sangiustese?

Mi trovo bene. Il mister in questo mese mi ha snaturato dalle mie caratteristiche e abitudini però ho messo in pratica tutti i suoi consigli e suggerimenti e mi trovo alla perfezione con tutti i compagni. Vorrei spendere una parola soprattutto per Marco Pezzotti, un calciatore fortissimo per la categoria. In serie D credo che in pochi abbiano le sue caratteristiche.

Inizia l’operazione Avezzano, hai già iniziato a studiare le avversarie del girone e che opinione ti sei fatto?

Dopo la partita ho visto un po’ di video delle altre squadre. Sono solito studiare sempre gli avversari. Credo che sarà un campionato equilibratissimo. Anche con l’Avezzano sarà un’altra battaglia dura, da interpretare nel migliore dei modi per raggiungere, magari, la prima vittoria in casa.